HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsNorman Atlantic: è mistero sul numero dei morti che continua a salire

Norman Atlantic: è mistero sul numero dei morti che continua a salire

di

Non c’è pace per i dispersi della Norman Atlantic, il traghetto andato a fuoco al  largo dell’Albania: secondo le ultime notizie, il comandante e l’armatore sarebbero stati indagati per naufragio ed omicidio plurimo. Al momento, si parla di 10 morti e 427 persone salvate ma le cifre sarebbero destinate a salire. Mistero sui dispersi, la Grecia parla di 38 persone.

norman_atlanticL’incubo del traghetto Norman Atlantic è inziato alle 4.30 del mattino: il suo itinerario prevedeva la partenza da Patrasso, una sosta ad Igoumenitsa, e l’arrivo ad Ancona alle 17 di domenica. L’avaria è avvenuta  vicino alle coste albanesi, e al momento il relitto stava navigando verso Valona. I naufraghi al momento si trovano ancora a bordo del San Giorgio, la nave che li ha salvati e che li sta attualmente ospitando. L’arrivo era previsto per stamattina, ma ci sono molti ritardi.

Quello che è certo è che i cadaveri dei passegeri recuperati verranno portate a Bari. Sono stati recuperati 8 corpi delle 10 vittime accertate. La Marina Militare, poi, attraverso un tweet ha ammesso che due dei corpi si trovano ancora sul relitto. Il giallo sul numero definitivo dei dispersi, poi, si infittisce.

I ministri Lupi e Pinotti, in conferenza stampa, hanno spiegato la situazione: “Non ci pronunciamo sulla questione dei dispersi: fare previsioni sul numero ci sembra assolutamente prematuro…Il punto incerto è se c’è qualcuno che nelle fasi concitate della messa a mare della scialuppa, sia caduto in mare. In maniera cautelativa ci siamo mossi partendo dalla lista ufficiale. Via via mentre procedevamo nei soccorsi andavamo affinando i nomi salvati confrontandoli con la lista dell’imbarco siamo arrivati a un quadro preciso”.

Secondo le prime testimonianze, la nave era troppo carica e l’incendio (partito dai garage) potrebbe essere nato a causa di una scintilla causata dall’attrito tra i camion e il soffitto. Alcuni mezzi,poi, trasportavano olio. I superstiti raccontano di un incendio divampato rapidamente, e di persone disposte a tutto pur di salvarsi, anche di gettarsi in mare.

Al momento sono state aperte tre diverse inchieste da parte della procura di Bari, di Lecce e di Brindisi, per naufragio colposo. La Visemar, la società armatrice della Norman Atlantic, confida nel lavoro delle autorità investigative, ed è certa della sicurezza dei propri mezzi.

 

Lascia un commento

Back to Top