HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio a Fossanova: il killer confessa. Ecco la ricostruzione del delitto

Omicidio a Fossanova: il killer confessa. Ecco la ricostruzione del delitto

di

simone bertocchiDopo essersi dato alla fuga insieme al suo complice, Simone Bertocchi ha deciso di consegnarsi, di confessare e di far luce sull’omicidio di Roberto Tosi Savonuzzi. Ecco cosa ha raccontato agli esperti

Ad incastrare Simone Bertocchi è stato Vittorio Chiccoli, il quale ha fatto il nome del fidanzato della nipote ai carabinieri, aiutandoli ad identificare l’assassino di Roberto Tosi Savonuzzi. Sarebbe stato proprio Chiccoli a vedere sparare e fuggire i due aggressori in bici.

Dopo ore di fuga, Bertocchi ha deciso di farla finita e di consegnarsi. La mattina dell’omicidio, ha raccontato l’assassino, ha salutato la fidanzata, è passato a prendere il suo complice, invitandolo a seguirl nell’abitazione della famiglia Tosi Savonuzzi, per poi compiere poco dopo la tragedia.

Roberto non si era fidato dei due ragazzi, da qualche tempo i rapporti con Bertocchi erano pessimi: “Continuava a chiamare imprese costosissime per lavori da fare e che doveva pagare Sabrina (la fidanzata ndr.). Ero contrario, gli dicevo che sarei venuto io con amici a farli, avremmo risparmiato. Poi si faceva pagare la spesa da Vittorio”.

Intorno alle 8.30 del mattimo, Bertocchi e Savonuzzi fanno un giro della casa insieme a Vittorio, per controllare quell’infiltrazione d’acqua che era stata segnalata alla compagna con una raccomandata: “Abbiamo preso delle misure e fatto foto per i lavori”.

Sono bastati pochi minuti e l’allontanamento di Vittorio Chiccoli per far scatenare una furiosa lite: “Tosi è andato verso il garage, lì teneva le armi. Temevo stesse andando a prendere la pistola come le altre volte. Così ho fatto fuoco”.

Quella pistola, secondo quanto dichiarato da Simone Bertocchi, era stata comprata proprio per difendersi da Roberto Tosi Savonuzzi: “Tosi l’ho ucciso io e lo rifarei perché mi minacciava, mi voleva morto. La pistola la comprai per difendermi da lui”.

Fonte: Ilrestodelcarlino.it

Lascia un commento

Back to Top