HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio a Tivoli: inquilino moroso non paga l’affitto, dopo la lite la tragedia

Omicidio a Tivoli: inquilino moroso non paga l’affitto, dopo la lite la tragedia

di

Una violenta lite è sfociata in tragedia. I fatti si sono verificati nella notte tra il 12 e il 13 luglio a Tivoli. Arrestato un uomo di 39 anni per omicidio volontario.

omicidio_carabinieriNella notte tra il 12 e il 13 luglio in Via Empolitana a Tivoli una lite è sfociata in omicidio. Intorno all’una un uomo di 51 anni e uno di 39 hanno iniziato a litigare, un residente della zona ha allertato il 112, ma quando sono arrivati i carabinieri della compagnia di Tivoli hanno trovato solo la vittima sul marciapiede. Immediate le indagini e la ricerca dell’assassino che è stato rintracciato poco distante dal luogo dell’omicidio con i vestiti ancora sporchi di sangue.

La vittima aveva affittato l’appartamento ad un albanese disoccupato di 39 anni. In base ai primi accertamenti pare che la lite sia scaturita dalla morosità dell’inquilino che continuava a fare promesse sul saldo, mai avvenuto. A quel punto il 51enne di cui non sono state diffuse le generalità è andato a reclamare ancora una volta l’affitto, ma l’albanese lo ha colpito con calci e pugni sino a fargli perdere l’equilibrio. L’uomo è caduto per terra e ha sbattuto violentemente la testa sul marciapiede. Per lui c’è stato poco da fare.

I carabinieri della compagnia di Tivoli hanno arrestato il 39enne che aveva precedenti ben specifici per “reati contro la persona”. L’albanese è accusato di omicidio volontario ed è stato condotto presso la casa circondariale di Rebibbia. Il corpo del 51enne sarà sottoposto ad esame autoptico, per stabilire quali sono le cause del decesso e ricostruire la dinamica dei fatti.

Fonte: Roma Today

Lascia un commento

Back to Top