HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Annalisa Bartolini, il marito si è suicidato: accanto al cadavere un biglietto

Omicidio Annalisa Bartolini, il marito si è suicidato: accanto al cadavere un biglietto

di

luigi benelliAnnalisa Bartolini, 67enne di Firenze, era stata trovata priva di vita e imbavagliata nella sua abitazione. Nelle ultime ore la svolta: il marito si è suicidato in un casolare di campagna, dove ha lasciato un biglietto in cui, forse, avrebbe confessato l’omicidio

Annalisa Bartolini era stata trovata qualche giorno fa ormai priva di vita. Il cadavere della donna giaceva nell’ingresso del suo appartamento e con la bocca chiusa da del nastro adesivo. Il marito della vittima, Luigi Benelli, aveva raccontato agli inquirenti che dalla casa erano spariti alcuni gioielli e che molti dei cassetti erano stati rovistati. L’uomo aveva quindi ipotizzato ad una rapina finita nel peggiore dei modi, eppure molti erano i dubbi sulla versione dei fatti fornita dal coniuge della vittima. Sulla porta d’ingresso e nell’appartamento infatti non erano stati trovati segni di scasso.

Nelle ultime ore è però arrivata una inaspettata svolta: Luigi Benelli è stato trovato senza vita in un podere di proprietà dell’Antella. Il 71enne si è impiccato ad una trave e accanto al suo cadavere è stato rinvenuto un biglietto in cui c’è scritto: “Scusa e perdono alla famiglia”. Secondo i carabinieri, questa potrebbe essere una confessione riguardante il delitto di Annalisa Bartolini, gli inquirenti hanno infatti spiegato che da quel bigliettino “si evince una sostanziale ammissione confessoria dell’omicidio”. Forse la paura di essere finito nel mirino degli esperti o il rimorso per l’atroce gesto, hanno spinto l’uomo a farla finita per sempre.

Intanto si attendono gli esiti dell’autopsia effettuata su Annalisa Bartolini, in modo da poter chiarire le cause del decesso. Attesi anche gli esiti degli esami fatti sul nastro adesivo trovato sulla bocca della donna, che potrebbe contenere le impronte del presunto assassino.

Lascia un commento

Back to Top