HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Ashley Olsen, nessun indagato: no ad un Amanda Knox bis
ashley olsen

Omicidio Ashley Olsen, nessun indagato: no ad un Amanda Knox bis

di

Ashley Olsen, l’americana di 35 anni ritrovata morta a Firenze, secondo gli investigatori non è stata uccisa nel suo letto, ma è stata trasportata da qualcuno. Il movente di questo omicidio resta ancora sconosciuto. Il pittore Federico Fiorentini, compagno della vittima e principale sospettato, ho fornito una versione verosimile. Dunque si segue la posta del delitto d’impeto.

ashley olsenAshley Olsen aveva tanti amici e un carattere solare, ma i suoi vicini di casa la ricordano come una ragazza dal carattere riservato. A Santo Spirito alloggiano molti studenti, anche stranieri, che hanno tutti una cosa in comune: l’amore per l’arte. Il panettiere che ha l’attività proprio sotto il palazzo in cui abitava Ashley Olsen dice che non l’ha mai vista, la 35enne americana aveva un cane ma non ha mai scambiato parole con altri proprietari e seguiva rotte diverse.

A ritrovare il cadavere di Ashley Olsen è stato il suo compagno, il pittore Federico Fiorentini. Immediatamente ha dato l’allarme. I due non si vedevano da 3 giorni, avevano litigato, ma gli indizi raccolti dagli investigatori non sono sufficienti per ipotizzare un suo coinvolgimento diretto nell’omicidio di Ashley Olsen. Per gli amici Federico amava tantissimo Ashley Olsen e non avrebbe mai potuto darle del male. L’omicida ha strangolato Ashley Olsen con le mani e con un oggetto non ben identificato, forse una catenina. La vittima non ha reagito, ecco perché il mistero si infittisce. Le prossime ore saranno cruciali per capire cosa ha ucciso Ashley Olsen ed individuare la mano del killer. Sul corpo non ci sono segni di violenza sessuale e la morte potrebbe essere avvenuta molto tempo prima del ritrovamento. Federico Fiorentini ha chiesto con insistenza al proprietario dell’appartamento di potervi accedere perché Ashley Olsen non rispondeva a telefono.

Gli amici americani di Ashley Olsen che si era trasferita a Firenze dopo la fine del suo matrimonio, per stare vicina al padre che insegna arte, sperano che questo caso non si trasformi in una saga legale come quella di Amanda Knox, processata e assolta per l’omicidio di Meredith Kercher.

Lascia un commento

Back to Top