HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Claudio Silvestri: si segue la pista dell’omofobia

Omicidio Claudio Silvestri: si segue la pista dell’omofobia

di

Claudio Silvestri, un impiegato quarantenne è stato trovato privo di vita nella sua villetta a Jerago con Ornago. Dieci anni fa l’uomo era sopravvissuto ad un terribile incidente e ha dovuto seguire una lunga riabilitazione. La notizia della sua morte ha lasciato tutti senza parole.

claudio silvestriClaudio Silvestri, impiegato a Malpensa, viveva nella sua villetta nel varesotto ed era un appassionato di fitness. Dopo un lungo percorso di riabilitazione in seguito ad un terribile incidente stradale, stava vivendo una seconda vita. A trovare il suo corpo privo di vita è stato il fratello, la casa era stata messa a soqquadro. Le piste seguite dagli inquirenti sono diverse, ma nelle ultime ore si indaga su alcuni messaggi dal contenuto omofobo inviati dal cellulare Claudio Silvestri.

Claudio Silvestri era rientrato da poco dalle ferie, negli scorsi giorni aveva rivisto alcuni amici che hanno riferito che l’uomo era sereno. Tuttavia un paio di mesi addietro si era verificato un brutto episodio. Silvestri era stato avvicinato da alcune persone in un parcheggio utilizzato per incontri clandestini ed era stato rapinato. Ignoti gli avevano sottratto il portafogli e il cellulare, ed erano fuggiti a bordo della sua macchina. Dal numero di Claudio Silvestri, nei giorni successivi, erano stati inviati alcuni messaggi alla sezione locale della Lega Nord a cui era iscritto. Come riporta Il Giorno c’erano frasi offensive tipo: «brutto gay, lo sappiamo…».

L’aggressione nel parcheggio e l’omicidio di Claudio Silvestri potrebbero essere due episodi collegati. Già da qualche tempo i suoi amici temevano che fosse finito in un brutto giro e la stessa vittima aveva fornito delle versioni contrastanti dell’accaduto. I carabinieri sono tornati per un nuovo sopralluogo nella villetta a due piani dove Claudio Silvestri viveva con la madre.

Lascia un commento

Back to Top