HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio di Borzonasca: finiscono in manette altre persone

Omicidio di Borzonasca: finiscono in manette altre persone

di

L’omicidio di Giovanni Lombardi ha portato all’arresto di numerose persone: il caso di Borzonasca, quindi, si avvia ad una conclusione.

borzonascaGiovanni Lombardo, di 40 anni, è stato freddato sabato mattina in una frazione di Borzonasca (situato nel levante genovese) mentre trasportava due kg di cocaina. L’uomo si stava recando ad un appuntamento con Marietto Rossi, Umberto Calderoni e Cosimo Catalfamo.

Nella giornata di ieri, Marietto Rossi ha confessato il delitto, ma nel frattempo le forze dell’ordine continuano le operazioni di arresto. Tra le 5 persone prese c’è anche Massimo Leopizzi, 51 anni, uno dei capi ultrà della tifoseria rossoblù. Nella sua abitazione sarebbe stata ritrovata anche una pistola.

Oltre ai citati Leopizzi, Rossi, Calderoni e Catalfamo, sono finiti in manette anche Giacinto Pino (un fruttivendolo dei Macelli di Soziglia, noto per i suoi precedenti), Generoso Ventola, Paolo Saba, e Giorgio Cardini.

Gli inquirenti devono ancora chiarire il movente del delitto: Lombardi, infatti, si stava recando ad un appuntamento con i suoi aguzzini. Alla base del gesto, però, potrebbe esserci un regolamento di conti nel traffico della droga. Marietto Rossi è stato subito identificato dopo l’omicidio, ed avrebbe confessato subito, negando qualsiasi responsabilità di Calderoni e Catalfamo.

Lascia un commento

Back to Top