HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseDelitti ItalianiNewsOmicidio di Pordenone: il padre di Trifone Ragone racconta che il figlio era molto preoccupato
teresa e trifone

Omicidio di Pordenone: il padre di Trifone Ragone racconta che il figlio era molto preoccupato

di

Riflettori puntati sull’omicidio di Pordenone che potrebbe giungere ad una svolta a giorni. Il padre di Trifone Ragone ha confessato a Giallo (num. 4) che il figlio era turbato e quando l’ha visto per l’ultima volta non era sorridente. C’entra qualcosa quel profilo misterioso di Facebook e i messaggi che aveva ricevuto Teresa Costanza?

teresa e trifoneIl padre di Trifone Ragone ha raccontato che quando ha sentito il figlio telefonicamente, la mattina del 17 marzo, era piuttosto nervoso e preoccupato. Francesco Ragone è una persona schiva e riservata e in questi mesi ha preferito parlare poche volte in pubblico per dire tutto quello che sapeva solo agli inquirenti che stanno indagando sull’omicidio di Trifone e Teresa. Il contenuto di quella telefonata non è noto, ma potrebbe essere utile per aggiungere i tasselli mancanti. Se Trifone Ragone era meno sorridente del solito, una delle cause potrebbe essere proprio la tensione con la sua Teresa. È certo che da un profilo Facebook sono partiti dei messaggi che screditavano Trifone Ragone.

Come svelato da Giallo (num. 4) negli scorsi giorni sono stati sequestrati dei computer dalla caserma “De Carli” di Cordenons, dove prestavano servizio sia Trifone Ragone che Giosuè Ruotolo. Il falso profilo Facebook potrebbe essere stato creato da uno di quei computer sequestrati. Lo stesso profilo non sarebbe stato utilizzato da Ruotolo, alcuni commilitoni hanno riferito di essere a conoscenza di queste conversazioni con Teresa rivelando particolari importanti. La ragazza però non ha mai creduto a quanto detto dalla fantomatica amante di Trifone Ragone e ne ha parlato anche con lui. Secondo Giallo ci sarebbe stato un confronto diretto con Ruotolo.

Nel registro degli indagati per l’omicidio di Trifone Ragone e Teresa Costanza c’è anche la fidanzata di Ruotolo: Rosaria Patrone. La giovane è indagata per per istigazione e, in via alternativa per favoreggiamento. Intanto c’è un altro mistero da risolvere: dove sono finiti gli anelli che indossava sempre Teresa? Quando la giovane venne trovata morta nell’auto insieme a Trifone Ragone erano spariti. Li ha presi il suo assassino?

Lascia un commento

Back to Top