HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Enrico Marzola, fermato l’ex collega Diego Soffientini

Omicidio Enrico Marzola, fermato l’ex collega Diego Soffientini

di

Enrico MarzolaDiego Soffientini, ex collega di lavoro di Enrico Marzola, è stato fermato dalla squadra mobile di Pavia mentre era alla guida della sua Fiat Stilo grigia. All’interno dell’auto è stata trovata l’arma del delitto

Enrico Marzola, 49 anni, è stato ucciso con 49 colpi esplosi da una pistola calibro 38 nel magazzino dell’agenzia di onoranze funebri in cui lavorava. Probabilmente ad ucciderlo è stato proprio Diego Soffientini, 43 anni, che quando è stato fermato dagli agenti non ha opposto alcuna resistenza.

L’uomo, che è stato accompagnato in questura per essere identificato, ora è in stato di fermo con l’ipotesi di omicidio volontario e sarà interrogato nelle prossime ore.

Secondo alcune testimonianze raccolte nel corso delle indagini, Soffientini serbava un profondo rancore nei confronti di Enrico Marzola a causa di questioni lavorative. Quando l’agenzia di onoranze funebri dove lavoravano entrambi aveva cessato la sua attività per poi riaprire, Marzola è stato riassunto con altri dipendenti a differenza del presunto assassino.

Il 43enne è convinto che all’epoca Marzola avesse ostacolato la sua assunzione, ma gli esperti non escludono la pista passionale: Soffientini infatti, era in crisi con la moglie da tempo, forse si era convinto che tra lei e la vittima fosse nata una relazione.

Lo stesso pomeriggio del delitto l’indagato e la moglie avrebbero dovuto avvisare l’iter legale per la separazione, ma l’uomo non si è mai presentato all’appuntamento.

Quando la moglie si è recata all’azienda funebre in via Saragat, alla periferia nord-est di Pavia, ha trovato il corpo senza vita di Enrico Marzola. L’omicidio sembra essere stato compiuto alle ore 13,30, ora in cui i vicini hanno sentito degli spari: “Sembrava quasi di udire delle martellate”.

La vittima è stata colpita mentre era a bordo di un furgone e poi è stata definitivamente ammazzata con decine di colpi mentre cercava invano di fuggire a piedi.

Lascia un commento

Back to Top