HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidio Fortuna, la criminologa Bruzzone: “Difficile che Caputo abbia fatto da solo”
fortuna_loffredo

Omicidio Fortuna, la criminologa Bruzzone: “Difficile che Caputo abbia fatto da solo”

di

bruzzone caivanoAd avere incertezze sulle dinamiche dell’omicidio della piccola Fortuna Loffredo è la criminologa Roberta Bruzzone, che si è recata dove è precipitata la bimba per alcuni rilievi

“Dovremmo fare dei rilievi anche noi, non mi tornano una serie di elementi sulla traiettoria di caduta, sulle condizioni in cui la bambina ha impattato al suolo, sulle condizioni visive dell’impatto al suolo. Una caduta da 30 metri avrebbe dovuto produrre ben altro tipo di scenario”, sono queste le parole pronunciate dalla criminologa Roberta Bruzzone, che si è recata al Parco Verde di Caivano per alcuni rilievi.

Secondo la criminologa infatti, ci sarebbero delle incongruenze sia sulla traiettoria della caduta della piccola Fortuna, sia sulle condizioni in cui è stato trovato il suo corpo, che dal violento impatto e dagli stendini all’esterno del palazzo, avrebbe dovuto avere almeno segni causati dall’impatto e dare purtroppo uno scenario molto più violento: “Non ci sono segni dell’impatto con lo stendino sul corpo della bambina, come mai? Anche se fosse impattata sullo stendino e rimbalzata a terra, avrei dovuto comunque trovare dei segni. La bambina era vestita in maniera estiva, quindi buona parte della superfice corporea era scoperta, quei segni non ci sono”.

La bimba, secondo alcuni racconti, sarebbe precipitata impattando il viso al suono: “Le condizioni del viso non sono assolutamente compatibili con un impatto da 30 metri, dice la Bruzzone.

Il dubbio della criminologa è che Raimondo Caputo possa essere stato aiutato da qualcuno: “Qui va ricostruito tutto dall’inizio, temo che diverse dichiarazioni che sono state rese siano non proprio genuine e fortemente contraddittorie, questo non è mai un buon segno. Ci sono altre responsabilità da individuare. E’ possibile, anzi è probabile, che ci siano altre responsabilità unitamente al discorso dell’omicidio, chiaramente da contestualizzare. Sembra difficile che Caputo abbia fatto tutto da solo”.

Lascia un commento

Back to Top