HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Garlasco, spuntano le dichiarazioni di una nuova testimone

Omicidio Garlasco, spuntano le dichiarazioni di una nuova testimone

di

testimonePer l’omicidio di Garlasco spunta una nuova testimone. La donna è una vicina di casa della famiglia Poggi che chiede di rimanere anonima

La testimone è disposta a rilasciare dichiarazioni agli inquirenti: “Se venissero ad ascoltarmi sarei disponibile”. La donna è stata intervistata da Quarto Grado e ha sostenuto di aver visto più volte davanti l’abitazione Poggi una bici nera simile a quella che era stata descritta da Franca Bermani, ma che è diversa da quella sequestrata ad Alberto Stasi. Per il momento non vuole essere identificata in tv e nemmeno da Stasi: “In tribunale non ho incrociato lo sguardo di Alberto: non è ancora ora”.

La testimone ai microfoni della trasmissione ha dichiarato: “Davanti a casa dei Poggi la bicicletta nera c’era spesso e anche davanti al mio muretto. Era fatta come un biciclettone unisex, di quelle biciclette anonime, più simile a quella descritta da Franca Bermani, che a quella sequestrata a Stasi. La sella aveva due molle dietro, come quella della Bermani. Io non ho mai visto chi c’era sopra. L’ho vista in primavera, marzo/aprile. Quando Chiara è andata a lavorare non c’era più.

Poi continua: “Spero che la verità sia vicina. La perizia sulla camminata ha detto che le possibilità di sporcarsi le scarpe che aveva Alberto sono aumentate. Quello è un elemento che mi fa essere più fiduciosa. Ho pensato di aver avuto ragione nell’insistere che venisse rifatta la perizia, includendo anche i gradini. Mi domando come Alberto sia potuto entrare in casa mia e uscire senza sporcarsele: non è una casa grande e lo spazio nel disimpegno davanti alla scala è piccolo”.

Intanto, la madre di Chiara Poggi vuole continuare a cercare la verità, e dopo 7 anni non riesce ancora a superare l’idea che la figlia non c’è più: “Sono tragedie talmente grandi, che stravolgono talmente la vita, che non è facile ricominciare. Ho cercato di fare tutto quello che facevo prima: Chiara non avrebbe voluto che mi abbattessi e mi lasciassi andare. In qualche modo, devo continuare a farla vivere”.

Lascia un commento

Back to Top