HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseNewsOmicidio Giada Anteghini: “Per la giustizia italiana, forse, si è uccisa da sola”

Omicidio Giada Anteghini: “Per la giustizia italiana, forse, si è uccisa da sola”

di

Sono trascorsi 11 anni dalla morte di Giada Anteghini, la 27enne che la notte del 24 novembre 2004 venne aggredita da qualcuno rimasto ignoto

Giada Anteghini si è spenta il 23 gennaio 2006, dopo aver trascorso oltre 400 giorni in coma vegetativo. La sua vita è stata spezzata la notte tra il 23 e il 24 novembre 2004, quando qualcuno la colpì in testa numerose volte con un oggetto contundente mai trovato mentre dormiva nella sua abitazione. Mentre si consumava la mattanza, nella stanza accanto dormiva la figlia della 27enne, Giorgia di 4 anni.

Chi fu a massacrare Giada Anteghini resta ancora un mistero e il suo caso anno dopo anno sembra diventare soltanto un lontano ricordo.

Il giorno seguente all’aggressione venne arrestato l’ex marito della donna, Denis Occhi, che confessò, ritrattò e venne liberato. Successivamente venne indagato il nuovo compagno di Giasa, Maurizio Fiore, il quale diede l’allarme una volta rientrato a casa. Due anni dopo la tragedia, l’uomo morì in un incidente in moto.

I riflettori su Fiore si spensero subito, ma su Denis Occhi no. Ed infatti i primi di gennaio del 2010, l’uomo si presentò in questura per confessare: “L’ho uccisa io e voi non avete mai capito un c…”. Poco dopo però ritrattò ancora una volta: “Ho confessato per fare piacere alla polizia”.

L’uomo adesso è ufficialmente libero e innocente: per il codice di procedura penale infatti, una persona già condannata o assolta non può essere processata una seconda volta per lo stesso fatto.

La famiglia di Giada Anteghini si sente abbandonata: “La giustizia? E cos’è? Contro di noi solamente malagiustizia. Per la giustizia italiana mia sorella, forse, si è uccisa da sola. [..] Mi domando – dichiara il fratello di Giada – il perché di questa differenza tra primo e secondo grado. Se per il tribunale di Ferrara le prove c’erano, perché per Bologna contro Occhi non c’era nulla? Siamo passati da 20 anni a 0. E la procura perché non ha mai impugnato quella sentenza?”.

Da: Ilrestodelcarlino.it

Lascia un commento

Back to Top