HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Gianna Del Gaudio, parla il figlio: “Credo nell’innocenza di mio padre”

Omicidio Gianna Del Gaudio, parla il figlio: “Credo nell’innocenza di mio padre”

di

Gianna del GaudioE’ passato un mese dall’omicidio di Gianna Del Gaudio e i sospetti sul marito, Antonio Tizzani, si fanno sempre più forti. A parlare questa volta è il figlio della coppia, che crede nell’innocenza del padre

Nelle ultime ore, dopo una perquisizione avvenuta nella villetta di via Madonna delle Nevi, è stato rinvenuto nel beauty di Tizzani un coltello svizzero con il manico di legno. Per il figlio dell’unico indagato dell’omicidio, l’arma era stata già sequestrata una volta per poi essere restituita. Gli inquirenti sembrerebbero però non essere d’accordo con quanto detto dall’uomo ma, nonostante tutto, il coltello per il momento non sarebbe stato giudicato come l’arma del delitto.

Paolo Tizziani continua assolutamente a credere nell’innocenza del padre, nonostante avesse avuto qualche dubbio la notte del delitto: “Quando quella notte sono entrato in casa dei miei genitori e ho visto la mamma in un lago di sangue, istintivamente ho detto “Papà, cosa c… hai fatto?” ma quando ho visto che aveva i vestiti puliti ho subito capito che non poteva essere stato lui. Ma non ho idea di chi possa essere l’assassino”.

Nel caso in cui Antonio risultasse essere l’assassino? “Allora è giusto che vada in galera”, risponde il figlio, il quale insieme alla moglie ha ripercorso quella terribile notte: “Mi ha detto solo che era successo qualcosa e sono andato a vedere. È stato un trauma. Ogni notte prima di addormentarmi rivedo la scena di mia mamma per terra e tutto quel sangue”.

“Avevo visto Gianna quella mattina – ricorda invece la nuora – le avevo portato i bambini prima di andare al lavoro. Voglio ricordarmela così”.

Fonte: Ecodibergamo.it

Lascia un commento

Back to Top