HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Lidia Macchi: spunta la pista del delitto passionale

Omicidio Lidia Macchi: spunta la pista del delitto passionale

di

Gli inquirenti stanno ipotizzando che il movente del brutale assassinio di Lidia Macchi sia passionale

Si segue una pista ben precisa per l’omicidio della studentessa di Varese Lidia Macchi. Un delitto passionale, forse un uomo sposato e non un omicidio commesso da uno sconosciuto. Sono passati bem 27 anni dal ritrovamento del corpo della studentessa, uccisa con 29 coltellate. Uno dei casi più lunghi rimasti impuniti.

Lidia MacchiUna relazione clandestina, con un uomo più grande, forse sposato. E’ la tramissione Quarto Grado a ritornare sul caso. Questa pista era in realtà stata già seguita dagli investigatori. Subito dopo il delitto e gli esami sul luogo dove era stato ritrovato il corpo della giovane studentessa, gli investigatori avevano rinvenuto nella borsa di Lidia una lettera in cui si parlava di un amore. Un altra lettera misteriosa, in cui si faceva riferimento alla morte di un amica, fu recapitata ai genitori di Lidia Macchi pochi giorni dopo il delitto. Si pensò subito che fosse una lettera dell’assassino ma non si riuscirono a recuperare informazioni sul mittente della lettera.

Il fascicolo su questa inchiesta è rimasto aperto per 27 anni presso la Procura Generale di Milano. Unico iscritto nel registro degli indagati fu Giuseppe Piccolomo, indagato a seguito di alcune dichiarazioni delle figlie che ipotizzavano un suo coinvolgimento nel delitto Macchi e già condannato ad ergastolo per l’uccisione di una pensionata. Ora si attendono nuovi accertamenti sui reperti del caso e in particolare sulla lettera. Forse dopo 27 anni di attesa di potrà dare un nome al Killer.

Lascia un commento

Back to Top