HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaOmicidio Loredana Colucci: “La non giustizia protagonista di una tragedia annunciata”

Omicidio Loredana Colucci: “La non giustizia protagonista di una tragedia annunciata”

di

Nelle ultime ad Albenga si è consumata una vera e propria tragedia: Loredana Colucci, 41 anni, è stata uccisa dal marito Mohamed Aziz, 51 anni, che dopo l’omicidio si è tolto la vita

loredana colucci

Loredana Colucci è stata uccisa dal marito Mohamed Aziz che dopo una violenta lite l’ha colpita ripetutamente con un coltello che ha poi utilizzato per suicidarsi. La strage familiare si è consumata davanti gli occhi della figlia 14enne dei due che impaurita non ha potuto fare altro che precipitarsi sul balcone per chiedere aiuto ai passanti. Purtroppo, quando i carabinieri sono giunti sul posto, Loredana Colucci era già morta mentre Mohamed era in una pozza di sangue in fin di vita. Quest’ultimo è poi deceduto poco dopo a causa delle ferite troppo gravi che si è inflitto.

Secondo le prime ipotesi, questo terribile omicidio-suicidio è nato probabilmente perchè il 51enne non riusciva ad accettare la separazione da Loredana la quale per mesi ha denunciato le violenze subite dall’uomo che continuava a perseguitarla e maltrattarla. In passato gli agenti si erano recati in quel maledetto appartamento in cui è avvenuto l’omicidio per calmare le violenti liti tra Loredana Colucci e il marito che cercava di spaventarla andando anche nel negozio dove la donna lavorava.

Secondo quanto dichiarato dall’avvocato di Mohamed, quest’ultimo credeva che la ex moglie avesse un’altra relazione ed è per questo che ha deciso di farla finita: “Mohamed sospettava che la ex compagna avesse un altro uomo e forse ha visto qualcosa che gli ha fatto perdere la testa”.

Intanto il fratello di Loredana Colucci sfoga la sua rabbia su Facebook:Sono il fratello di Loredana… Con l’anima spezzata in due, il cuore straziato e la mente piena di mille perché? Sono qui a chiedervi di non aggiungere dolore ad altro dolore. Sono qui a chiedervi di mantenere vivo nel cuore di tutti quelli che hanno amato mia sorella e le hanno voluto bene il ricordo di una ragazza meravigliosa! L’indignazione è tanta, lo so, verso quella NON GIUSTIZIA che è stata silenziosa protagonista di una tragedia annunciata. Sono qui a chiedervi di chiudervi nel dolore più intimo e nel silenzio delle nostre menti in ricordo di mia sorella! Grazie di cuore a tutti…davvero!”

Lascia un commento

Back to Top