HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Loris, Davide Stival: “Divorzio da Veronica, non mi interessa di lei”

Omicidio Loris, Davide Stival: “Divorzio da Veronica, non mi interessa di lei”

di

Nell’ultima puntata domenicale di “Quarto Grado” è stato ascoltato Davide Stival, padre del piccolo Loris, il quale ha chiesto il divorzio dalla moglie Veronica Panarello, condannata a 30 anni di reclusione per l’omicidio del bambino

Davide Stival ha deciso di separarsi ufficialmente da Veronica Panarello: “Abbiamo inviato le pratiche da poco, quindi siamo in fase di divorzio. Non so come l’abbia presa. Non mi interessa. Deve essere fatto, punto e basta”.

Quando il piccolo Loris è stato trovato privo di vita, l’uomo ha inizialmente difeso la moglie, capendo soltanto dopo che era stata proprio lei l’artefice di tutto il loro dolore: “È stato dall’8 dicembre, quando c’è stato il fermo di Veronica, che ho cominciato a capire che lei c’entrava in qualche modo”.

Da quel giorno Veronica Panarello sembrerebbe essere del tutto scomparsa dalla vita di Davide Stival, che adesso sente soltanto la mancanza infinita del suo bambino: “Sento la mancanza solamente Loris, non di certo lei. Mio figlio è stato privato del diritto di crescere, di vivere, andare a scuola, fare sport, sposarsi e crearsi una famiglia. Mi ha fatto male venire a sapere che sia stata la persona che doveva amarlo infinitamente. Nessuno può portarmi indietro ciò che è venuto a mancare. Loris non potrà più tornare. Me lo ricordo sorridente nei suoi compleanni, sorridente quando andava a fare sport in palestra. Ora mi manca”.

Davide ha inoltre sottolineato di non aver mai creduto alla versione dell’incidente, ovvero al fatto che Loris si sia legato al collo delle fascette da elettricista: “Non credo che un bambino di 8 anni faccia questi giochetti così pericolosi”.

Oltre a Veronica, anche il padre di David, accusato dalla Panarello di aver avuto un ruolo fondamentale nell’omicidio di Loris, è stato tirato in ballo: L’ennesima bugia. Con mio padre non ci parliamo per motivi nostri, personali”.

Lascia un commento

Back to Top