HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Loris Stival, ricostruzione spostamenti Veronica Panarello

Omicidio Loris Stival, ricostruzione spostamenti Veronica Panarello

di

L’auto di Veronica Panarello, una Polo nera, compare nella registrazione delle telecamere posizionate all’ingresso di un emporio situato proprio di fronte all’abitazione della famigiaa Stival. L’obiettivo inquadra il portone  e il garage: il video di quella mattian racconta che, mercoledì 3 dicembre, alle 8.32 Veronica Panarello esce di casa con i figli.

veronica-L’immagine non è nitida, ma gli inquirenti scorgono un ombra, e tornano indietro con le immagini. In quella sagoma individuano Loris. Poi l’auto della madre parte in direzione del paese. E’ a questo punto che, mercoledì 3 dicembre, gli uomini della scientifica perquisiscono la casa dove viveva Loris.

Scendono anche in garage, usano il luminol per evidenziare eventuali tracce di sangue, e sequestrano il diario e i quaderni che usava Loris.Non solo, prendono anche un cellulare, un tablet che il bambino usava, e il computer di casa. Gli inquirenti, intanto hanno acquisito le immagini di ben 42 telecamere disseminate nel paese. E quello che le immagini raccontano non combaciano con ciò che la madre racconta quella mattina.

Alla fine di via Matteotti c’è una telecamera grandangolare. Continuando in quella direzione si arriva alla piazza delle scuole: le macchine quando arrivano, si fermano nello spiazzo. I figli, quindi, scendono dalle macchine e si avviano verso l’ingresso della scuola. Veronica dice di aver portato il figlio a scuola, ma nessuna delle telecamere la registra.

Dove sarebbe andata, quindi, la mamma di Loris? La risposta arriva ancora una volta dalle videocamere di sorveglianza di S.Croce Camerina. Alle 8.38 viene ripresanei pressi della ludoteca, dove ha lasciato il figlio più piccolo, e poi è tornata a casa. Alle 8.49, le telecamere dell’emporio vedono Veronica rientrare a casa. La donna parcheggia la macchina in garage: da qui la madre di Loris sale in casa attraverso un passaggio interno. Dopo 36 minuti, la mamma esce di casa di nuovo dal garage:  sono le 9.25 e la Polo si dirige verso il vecchio Mulino. Lì dove, 7 ore dopo, il corpo senza vita del piccolo Loris verrà ritrovato.

L’auto percorre il tratto di strada verso il vecchio mulino in 9 minuti,  quando in condizioni normali ce ne vorrebbero solo 3. Gli inquirenti si chiedono: cos’ha fatto Veronica in quei 6 minuti di troppo? La zona del vecchio Mulino è opposta ripsetto alla direzione che deve prendere verso Donna Fugata, e Veronica è in ritardo.

Nonostante questo la donna torna a casa: ci rimane 3 minuti, poi riparte. Arriva al ristorante di Donna Fugata alle 9.55, a lezione già  cominciata. Alle 12.30 Veronica è infine davanti alla scuola, dove non vede uscire il figlio insieme agli altri compagni di classe.

(Fonte chi l’ha visto)

Lascia un commento

Back to Top