HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidio Loris Stival: Veronica Panarello non può più fare la mamma

Omicidio Loris Stival: Veronica Panarello non può più fare la mamma

di

La perizia psichiatrica a cui è stata sottoposta Veronica Panarello ha stabilito che la donna non può “esercitare una adeguata funzione genitoriale”. La mamma di Santa Croce Camerina, accusata di aver ucciso il figlio di 8 anni, Loris Stival, potrebbe essere allontanata anche dall’altro figlio più piccolo.

veronica panarelloSul settimanale Giallo n. 52, sono pubblicati alcuni punti della perizia psichiatrica a cui è stata sottoposta Veronica Panarello. Le fonti da cui sono state raccolte queste indiscrezioni sono considerate molto attendibili anche se le 86 pagine di cui si compone il fascicolo verranno rese note tra qualche tempo. Le conclusioni degli esperti sono quelle che vi abbiamo anticipato, ovvero Veronica Panarello potrebbe non rivedere mai più il figlio più piccolo di soli 4 anni che è stato affidato al padre, Davide Stival. La giovane donna non lo vede dall’8 dicembre 2014, quando è stata arrestata.

L’equipe medica ha sottoposto Veronica Panarello ad una serie di test per conoscere meglio la personalità della donna. È opportuno precisare che questa perizia psichiatrica non è quella richiesta dal suo legale, ma dalla Procura di Ragusa. Nell’udienza del 3 dicembre il gip ha disposto il rito abbreviato condizionato da una perizia psichiatrica che verrà eseguita dai medici indicati dallo stesso. A loro spetterà il compito di verificare se Veronica Panarello era capace di intende e di volere quando ha ucciso e occultato il cadavere del piccolo Loris. Il destino della Panarello dipende proprio da questa perizia.

Gli scenari ipotizzabili in seguito al nuovo referto potrebbero essere tre, se Veronica Panarello avesse davvero un disturbo della personalità potrebbe usufruire di un ulteriore sconto di pena, se questo disturbo fosse grave, escludendo la capacità di intendere e di volere, sarebbe trasferita in una struttura adeguata. Se Veronica fosse sana di mente la pena sarebbe diversa, e potrebbe rischiare anche l’ergastolo. La donna al momento è detenuta in carcere anche per il pericolo di reiterazione del reato, dunque attendiamo i documenti ufficiali per conoscere la posizione del Tribunale dei Minori.

Lascia un commento

Back to Top