HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Loris, Veronica Panarello: “Quella mattina non l’ho accompagnato a scuola”
veronica panarello

Omicidio Loris, Veronica Panarello: “Quella mattina non l’ho accompagnato a scuola”

di

loris stivalTanti sono i misteri che hanno reso il caso del piccolo Loris Stival pieno di interrogativi e dubbi. La mamma, Veronica Panarello, ha sempre dichiarato di aver accompagnato il figlio a scuola il giorno in cui è stato ritrovato senza vita. La donna però, durante l’ultimo incontro con il marito Davide, avrebbe cambiato la sua versione dei fatti

Veronica Panarello è accusata di aver ucciso suo figlio e di averne occultato il cadavere. La giovane mamma si è sempre dichiarata innocente, raccontando che lei quella maledetta mattina aveva come di consueto accompagnato il piccolo Loris Stival a scuola. Gli investigatori non hanno però mai trovato immagini o video delle telecamere di sorveglianza che confermassero quanto raccontato da Panarello.

E’ stata proprio lei, secondo quanto si legge sul quotidiano La Sicilia, a cambiare versione dei fatti durante un colloquio con il marito avvenuto nel carcere di Agrigento: “Quella mattina il bambino io non l’ho accompagnato a scuola, ma non l’ho ammazzato io”.

Veronica Panarello si dice confusa: “Può essere che hai ragione tu, può essere che io mi ricordi di averlo lasciato a scuola, ma che invece lui sia rientrato a casa. Ma quando sono tornata non c’era più. E se mi ricordassi la scena del giorno prima?”.

Tra mille dubbi conferma ancora una volta di non aver accompagnato Loris a scuola: “Quella mattina il bambino io non l’ ho accompagnato a scuola, è salito a casa da solo, usando il portachiavi con l’orsacchiotto”.

Perchè Veronica era tornata a casa quella mattina del 29 novembre scorso?: “Dovevo prendere un passeggino da regalare a un’amica”.

La donna ammette poi di non ricordare più nulla: “Sono confusa, ho tante cose che mi girano per la testa. Mi ricordo solo quello che ti ho detto, non ti basta? Ora stammi vicino”.

La sua unica certezza è quella di non essere stata lei ad uccidere Loris: “Non sono stata io. Non avevo nessun motivo per farlo”.

Intanto il suo legale, Francesco Villardita, riguardo queste ammissioni ha dichiarato: “Nessuna ipotesi è preclusa e la decisione la assumeremo assieme, io e la signora Panarello, prima dell’udienza preliminare, dove io personalmente scioglierò la riserva, comunicando la strategia processuale decisa”.

Lascia un commento

Back to Top