HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidio Luca Varani, la fidanzata: “Non si sarebbe venduto per nessuna cifra al mondo”

Omicidio Luca Varani, la fidanzata: “Non si sarebbe venduto per nessuna cifra al mondo”

di

fidanzata varaniDurante l’ultima puntata di “Chi l’ha visto” è stata intervistata la fidanzata di Luca Varani, Marta Gaia Sebastiani, che ha raccontato com’era il suo Luca, ragazzo buono, solare e amichevole che tutti conoscevano, smentendo ciò che si è detto in giro dal giorno del suo omicidio

“Era buono, gentile, una persona che si incontrava davvero una volta nella vita”. Marta Gaia e Luca Varani si conoscevano da quando erano ancora due ragazzini, sono cresciuti insieme ed insieme avevano fatto mille progetti per la loro vita: “E’ la persona con la quale avrei condiviso la vita. Non mi sono mai innamorata di un’altra persona che non sia Luca, era la prova che nel mondo c’è anche del buono. Bastava guardare Luca per essere felice. Lui mi voleva sposare, ogni giorno mi diceva: dai amore sposiamoci, anche in segreto da tutti”.

Marta Gaia ha incontrato Luca Varani la sera prima di ricevere la notizia più brutta del mondo, cioè quella che il suo grande amore era stato ucciso: “Luca era tranquillo, non aveva nulla che lo turbava. Mi ha accompagnato a pallavolo, scherzava con i miei compagni di squadra, non c’era nulla che potesse farmi pensare a qualcosa di strano”.

La notizia della morte di Luca è arrivata mentre la giovane era a lavoro: “Mia madre mi ha detto cos’era successo. Mi è caduto il mondo addosso. Per me lui era tutto. Di Luca potrei parlare per ore, ma forse non direi nulla”.

Marta Gaia ha poi negato tutte le presunte falsità che sono state dette sul conto di Luca, come quella del ragazzo prostituto, che si era venduto per Marco Prato e Manuel Foffo, oppure quella che riguarda presunti giri di droga in cui il giovane era entrato a far parte: “Quello non è Luca. Stanno parlando di un’altra persona. Luca non si sarebbe mai venduto per nessuna cifra al mondo, non esiste questo discorso. Non è assolutamente così”.

Lascia un commento

Back to Top