HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio Luca Varani: l’autopsia conferma che non è stata la coltellata al cuore quella fatale, almeno in sette sono stati nell’appartamento
Luca Varani

Omicidio Luca Varani: l’autopsia conferma che non è stata la coltellata al cuore quella fatale, almeno in sette sono stati nell’appartamento

di

Dopo lo scambio di accuse tra Manuel Foffo e Marco Prato sono arrivati i primi risultati dell’autopsia: Luca Varani è morto per le sevizie e le ferite subite, la coltellata al cuore non è stata fatale. Intanto i carabinieri hanno scoperto che almeno sette persone sono state nell’appartamento al Collatino per partecipare al festino.

luca varaniI carabinieri di Via Dante stanno lavorando senza sosta al caso dell’omicidio di Luca Varani e, man mano che passano le ore, si aggiungono atti al fascicolo d’inchiesta. Quello più importante è arrivato ieri ed è il referto dell’autopsia. Il medico legale ha accertato che non è stata l’ultima coltellata quella fatale, Varani è morto a causa delle ferite e delle sevizie. Durante l’interrogatorio di garanzia Foffo ha dichiarato di essersi accanito sul corpo del giovane Varani colpendolo diverse volte con il martello e il coltello trovati in casa. E su questo punto anche la testimonianza di Prato non si discosta di molto.

Il Mattino ha svelato altri particolari dell’interrogatorio di Marco Prato. Come è stato detto negli scorsi giorni i due si erano conosciuti a Capodanno e avevano finito per fare sesso, Prato però avrebbe registrato tutto e ricattando Foffo, circostanza da verificare visto che dopo quella notte si sono incontrati solo un’altra volta, a gennaio e poi la scorsa settimana. Nei due giorni che hanno preceduto il massacro di Luca Varani, Foffo e Prato avrebbero avuto anche rapporti sessuali, ma evidentemente avevano bisogno di qualcosa di più forte, come il sesso a tre. Secondo Prato, Manuel Foffo aveva una forte fantasia erotica, e si sono messi alla ricerca di un prostituto per simulare uno stupro, non avendolo trovato hanno pensato a Luca Varani. Sempre nell’ordinanza si legge che Marco Prato si era vestito da donna, per desiderio di Foffo che non voleva avere un rapporto sessuale con un uomo: sono bastati tacchi, smalto sulle unghie e una parrucca. Il quadro che è emerso è quello di due personalità disturbate.

Nel frattempo sono state identificate le persone che sono passate nell’appartamento al Collatino. Il quarto uomo che ha partecipato al festino sarebbe un soldato. Oltre a lui uno spacciatore albanese, “Alex Tiburtina” e Giacomo, un romano che risiede a Milano ascoltato negli scorsi giorni. Si cerca di conoscere anche l’identità della ragazza bionda di circa 25 anni che Luca Varani ha incontrato intorno alle 7 del mattino di venerdì, potrebbe essere stata l’ultima ad averlo visto vivo.

Lascia un commento

Back to Top