HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Luca Varani: massacrato con 30 colpi di martello e coltello

Omicidio Luca Varani: massacrato con 30 colpi di martello e coltello

di

luca varaniNuovi particolari agghiaccianti emergono dall’autopsia effettuata sul cadavere di Luca Varani. Un testimone racconta inoltre ciò che ha visto e sentito poco prima del massacro

Ad uccidere Luca Varani non è stata la coltellata al cuore, ma le tante sevizie subite durante le 2 ore in cui si è consumato il massacro. Il 23enne, secondo quanto emerso dall’autopsia, è stato colpito da trenta coltellate e martellate, molte delle quali inflitte sulle mani della vittima per evitare che quest’ultima potesse difendersi. La morte di Varani inoltre, sarebbe sopraggiunta a seguito di uno shock dovuto al dissanguamento. Una morte lenta, dolorosa e con un’agonia infinita è stata quella del giovane.

Intanto, mentre emergono nuovi particolari dall’autopsia, un testimone ha rilasciato delle dichiarazioni: “Hanno offerto anche a me alcol e cocaina, a quest’ora potevo essere al posto di Luca. Non ho accettato quella bevanda – ha raccontato un 34enne, pugile dilettante – solo perché a me non piacciono i superalcolici e preferisco la birra. E ho rifiutato anche la cocaina. Erano fuori di testa. Mi hanno offerto a più riprese anche cocaina ma ho sempre rifiutato”. “Prima di andare via intorno alle 8,30 – conclude – ho sentito Prato rivolgersi a Foffo e dire `tanto con lui non dovevamo fare nulla´”. Anche lui, forse, se avesse bevuto e assunto cocaina, sarebbe potuto diventare una potenziale vittima, ma al suo posto è tragicamente finito l’ignaro Luca Varani.

Secondo alcune indiscrezioni, nel frattempo si sarebbe presentata spontaneamente dai carabinieri anche la donna che, su un treno regionale, avrebbe incontrato Luca Varani il giorno del delitto. La sua testimonianza sarebbe al momento al vaglio degli investigatori.

Lascia un commento

Back to Top