HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidio Marco Vannini: la ricostruzione di quanto accaduto nella villetta di Ladispoli

Omicidio Marco Vannini: la ricostruzione di quanto accaduto nella villetta di Ladispoli

di

«È pericoloso, non scherzare con la pistola» avrebbe detto Marco Vannini ad Antonio Ciontoli quando gli ha puntato contro l’arma, sulla scena del delitto c’era anche Martina e tutti si resero subito conto di quanto fossero gravi le condizioni del ragazzo.

marco vanniniAnche questa settimana Giallo (n. 50) è tornato ad occuparsi dell’omicidio di Marco Vannini, il bagnino di Ladispoli. Poco prima che Antonio Ciontoli premesse il grilletto della sua Beretta calibro 9, Marco avrebbe detto al suocero le parole con cui abbiamo aperto il nostro articolo. Era terrorizzato. Ciontoli stava solo scherzando. Tutto questo è accaduto sotto lo sguardo incredulo di Martina Ciontoli, la fidanzata di Marco, così come accertato dalle microspie utilizzate per le intercettazioni che hanno consentito di ricostruire con precisione quanto accaduto nella villetta la sera del 17 maggio. Il giorno seguente la ragazza si confidò con Viola Giorgini, fidanzata del fratello Federico, anche lei presente nella villetta dei Ciontoli al momento dei fatti. L’omicidio è avvenuto al pianto superiore mentre Viola era con Federico e Maria Pezzillo di sotto.

Eppure Martina Ciontoli ha sempre negato di trovarsi sulla scena del crimine. Dalle intercettazioni è emerso che Marco e Martina erano in bagno quando all’improvviso è arrivato Antonio Ciontoli che ha puntato la pistola contro il ragazzo. Marco Vannini alzò anche il braccio sinistro per intimare al suocero di smetterla di giocare con l’arma, ecco perché il proiettile si trova proprio in quel punto. Il giovane cadde subito a terra e Martina racconta a Viola: «Il proiettile non è uscito fuori… Sembrava come una ciste». La conferma arriva da Federico che dice: «Il proiettile ha perforato la spina dorsale». Tutti sapevano cosa stava succedendo a Marco Vannini ma nessuno ha chiamato subito i soccorsi. Dalle intercettazioni si capisce anche che tutti si sono messi d’accordo per fornire la stessa versione. Ma uno dei particolari inquietanti delle intercettazioni video riguarda un fotogramma di Martina insieme al padre, in cui non appare minimamente turbata per quanto accaduto a Marco Vannini.

Lascia un commento

Back to Top