HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
UltimissimeOmicidio Maria Luisa Fassi: fermato il presunto assassino
maria luisa fassi

Omicidio Maria Luisa Fassi: fermato il presunto assassino

di

Clamorosa svolta nelle indagini per l’omicidio di Maria Luisa Fassi, la tabaccaia di Asti uccisa con 45 coltellate lo scorso 4 luglio, è stato fermato Pasqualino Folletto. Nel corso dell’interrogatorio avrebbe confessato l’omicidio.

maria luisa fassiL’assassino di Maria Luisa Fassi, la 53enne di Asti uccisa nella sua tabaccheria lo scorso 4 luglio ha finalmente un volto. Si tratta di Pasqualino Folletto, un magazziniere di 46 anni. L’uomo è stato fermato dai carabinieri ed è stato condotto in caserma in tarda mattinata. Nel corso dell’interrogattorio avrebbe confessato il delitto, una “confessione piena”, così come si legge sui principali siti di informazione.

Secondo le prime indiscrezioni trapelate l’omicidio di Maria Luisa Fassi sarebbe maturato nel corso di una rapina. I militari hanno analizzato i filmati delle telecamere presenti nella città e hanno incrociato gli elementi investigativi che avevano a disposizione. Alle indagini hanno collaborato i Ros di Roma, Torino e Milano, con il supporto del Reparto Analisi Criminologiche Sezione Psicologia Investigativa del Racis di Roma e del Ris di Parma. Non si conosce ancora il motivo per cui l’uomo si sia accanito sulla povera Maria Luisa Fassi con efferatezza. La tabaccaia di Asti era molto conosciuta in città ed era famosa per aver lavorato come chef nel ristorante di famiglia.

In un primo momento i carabinieri avevano escluso la pista della rapina finita male perché nella tabaccheria erano stati ritrovati 4000 euro. Perché Folletto è fuggito senza il bottino? Le notizie sono ancora frammentate, ma ulteriori dettagli emergeranno nelle prossime ore.

Lascia un commento

Back to Top