HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Maria Luisa Fassi, il killer: “Non so perchè l’ho uccisa. Ho perso la testa”

Omicidio Maria Luisa Fassi, il killer: “Non so perchè l’ho uccisa. Ho perso la testa”

di

Maria Luisa FassiSi è fatta finalmente luce sull’omicidio di Maria Luisa Fassi, la tabaccaia 55enne di Asti uccisa brutalmente lo scorso 4 luglio con 45 coltellate. Il killer, Pasqualino Folletto, ha confessato il delitto

Maria Luisa Fassi è stata uccisa da Pasqualino Folletto per una rapina di soli 800 euro. Un gesto ispiegabile scaturito da una difficile situazione economica e familiare che aveva colpito l’assassino il quale durante il furto ha completamente perso le staffe: “Non so spiegarmi perché l’ho fatto: alle urla di quella donna ho perduto la testa”.

L’auto di Folletto era stata immortalata nelle telecamere di sicurezza davanti alla tabaccheria di Maria Luisa Fassi dove si è consumata la tragedia. In un primo momento l’uomo aveva negato di trovarsi in via Volta all’ora dell’omicidio ma dopo accurate indagini e diversi elementi accusatori non ha potuto fare altro che dire la verità: “Ha reso piena confessione circa l’efferato crimine commesso, maturato nel corso della rapina perpetrata la mattina del 4 luglio 2015”.

Il killer ha raccontato di essere arrivato davanti alla tabaccheria di Maria Luisa Fassi poco dopo le ore 7,00. Ha atteso l’orario di apertura per poi dare vita a quella sanguinosa rapina: “Volevo i soldi, poi non so cosa è successo, non ci ho capito niente”. L’uomo si è totalmente accanito sul corpo della donna che è stato colpito con ben 45 coltellate. Il coltello è stato poi buttato in una zona dove attualmente sono in corso le ricerche dei carabinieri mentre i suoi vestiti sono stati bruciati insieme alle sue scarpe insanguinate nella ditta per la quale lavora.

Come riferito da Panorama, l’arresto dell’assassino di Maria Luisa Fassi è stato annunciato da Angelino Alfano attraverso un tweet: “Abbiamo arrestato il presunto assassino di Maria Luisa Fassi, uccisa ad #Asti. I reati calano, le catture aumentano. #Carabinieri #Statopiùforte”.

Intanto per Pasqualino Folletto è stata presentata dal magistrato una richiesta di convalida di arresto.

Lascia un commento

Back to Top