HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Maria Luisa Fassi, trovata un’impronta di scarpa sul luogo del delitto

Omicidio Maria Luisa Fassi, trovata un’impronta di scarpa sul luogo del delitto

di

Continuano le indagini per fare luce sull’omicidio di Maria Luisa Fassi, la tabaccaia uccisa sabato scorso con un coltello da un killer misterioso. I Ris di Parma stanno analizzando il luogo del delitto dove avrebbero però trovato una piccola traccia dell’assassino

Maria Luisa FassiNell’edicola-tabacchi dove è stata uccisa Maria Luisa Fassi con 25 coltellate gli esperti avrebbero trovato un’impronta di una scarpa probabilmente dal taglio maschile.

Nonostante questa piccola svolta si è ancora alla ricerca dell’arma del delitto che grazie alla collaborazione tra il sindaco di Asti, i carabinieri e l’Asp sarà cercata tra i rifiuti prodotti in questi ultimi giorni nel quartiere dove è situato il negozio di Maria Luisa Fassi.

Secondo quanto pubblicato dalla Stampa, il delitto della donna si sarebbe consumato in pochi attimi e prima di essere uccisa quest’ultima avrebbe addirittura visto in volto il suo assassino: “E’ successo tutto in pochi minuti. Era appena arrivata. Lei è arrivata sulla sua Vespa, come faceva tutti i giorni. Era così allegra”.

Gli esperti avrebbero inoltre escluso l’ipotesi di una rapina poichè nelle casse del negozio è stato trovato tutto l’incasso del giorno precedente ed alcuni blister con delle monete: “Alcuni erano in bella vista sul bancone, altri a terra, sotto il corpo della donna che, probabilmente, li teneva in mano al momento dell’aggressione. Apparentemente non manca nient’altro. Si vociferava di una misteriosa busta scomparsa, contenente dei soldi, ma non abbiamo conferma di questo dal marito che ci ha raccontato solo che a volte la moglie portava una busta con pochi spiccioli, per dare il resto ai clienti. Ma non è certo che quella mattina lei ce l’avesse. Comunque si tratterebbe di una cifra che non supera i cento euro”.

Gli esperti hanno poi cercato di ricostruire la dinamica dell’omicidio di Maria Luisa Fassi. Il tutto è probabilmente avvenuto intorno alle 7.30 di mattina proprio nel momento in cui non c’erano clienti. Una ferocia disumana si sarebbe improvvisamente scagliata sulla vittima che è stata raggiunta da decine di coltellate su tutto il corpo. L’allarme è poi scattata all’arrivo del primo cliente che avrebbe trovato la donna in un lago di sangue. Purtroppo dopo l’arrivo in ospedale e una delicata operazione la tabaccaia non ce l’ha fatta e sul suo omicidio è calato il mistero.

Lascia un commento

Back to Top