HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Moracci: individuati i basisti della banda della BMW
omicidio moracci

Omicidio Moracci: individuati i basisti della banda della BMW

di

I basisti dell’omicidio Moracci sono stati arrestati questa mattina. Secondo quanto appreso, poco prima della rapina ai due anziani coniugi, i due uomini hanno ospitato a pranzo Daniel e Gheorghe Buzdugan ed Elvis Catalin Epure. Successivamente hanno suonato al civico di Via Andromeda, convincendo l’anziana Fioranna Fineschi ad aprire la porta per consegnare un telegramma. Quando hanno superato l’ingresso sono entrati in azione aggredendo la donna e il marito che è morto per soffocamento.

omicidio moracciProbabilmente i responsabili dell’omicidio Moracci non si sono nemmeno accorti che il povero uomo fosse deceduto perché legato a pancia in giù sul letto. Se non fossero intervenuti i carabinieri, probabilmente anche la donna, che era stata imbavagliata e legata alla sedia, avrebbe potuto fare la stessa fine. Daniel e Gheorghe Buzdugan ed Elvis Catalin Epure hanno nazionalità rumena e sono stati bloccati mentre tentavano di darsi alla fuga a bordo di una BMW con la refurtiva.

Poco dopo l’omicidio Moracci, i vicini si sono radunati nei pressi dell’abitazione e hanno raccontato che nella zona si verificano spesso furti ma mai episodi di violenza così gravi. Il primo è avvenuto lo scorso gennaio, quando dei ladri hanno sparato ad una pensionata di 69 anni, Gabriella Listanti Zelli, che li aveva sorpresi in casa a rubare.

Nonostante i tre arresti, i militari hanno proseguito le indagini alla ricerca di eventuali basisti e finalmente sono stati consegnati alla giustizia Claudio Lupi e Gianfranco Stippoli. Quello che è emerso durante la conferenza stampa è agghiacciante perché pare che i componenti della banda, prima di entrare in azione, abbiano deciso di pranzare tutti insieme. I basisiti si sono dichiarati estranei ai fatti ma a quanto pare nelle mani dei carabinieri vi sono tabulati telefonici e testimonianze che dimostrano tutt’altro.

A quanto pare i due uomini avevano pianificato una serie di furti nelle abitazioni della zona d’accordo con altre bande di ladri, ma si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Ora si cerca un sesto uomo.

Fonte: Umbria24

Lascia un commento

Back to Top