HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
FemminicidioOmicidio nell’Agrigentino: il fidanzato della ragazza romena uccisa confessa

Omicidio nell’Agrigentino: il fidanzato della ragazza romena uccisa confessa

di

Si è risolto dopo un mese il caso di omicidio della giovane romena Alina Condurache. Alla giovane erano stati sparati due colpi di arma da fuoco all’altezza dell’inguine, ed è morta durante il trasporto in ospedale. Alla fine dell’interrogatorio ha confessato il fidanzato 24enne.

Alina ConduracheAngelo Azzarello e Alina Condurache erano una coppia di giovani innamorati. Poi, all’improvviso, all’inizio di dicembre qualcuno spara alla giovane romena, e la uccide. Gli investigatori hanno lavorato a lungo dal quel tragico 4 dicembre.

La svolta è arrivata nei giorni scorsi: Angelo Azzarello, il fidanzato 24enne, ha confessato l’omicidio. Il giovane ha ammesso che il delitto è nato in seguito ad un litigio, e per confermare la sua versione dei fatti ha condotto gli inquirenti nel luogo in cui aveva nascosto l’arma.

Secondo quanto si apprende, sembra che la giovane Alina avesse deciso di troncare la storia con Angelo. Da qui sarebbe scaturita la rabbia del giovane, sfociata purtroppo nell’ennesimo femminicidio. Al culmine della lite, Azzarello ha sparato due colpi di arma da fuoco all’altezza del linguine.

Alina Condurache è morta durante il trasporrto in ospedale: l’emorraggia era troppo vasta, e la giovane ragazza non ce l’ha fatta.

Il giorno dei funerali di Alina, il parroco che ha officiato la Santa Messa, don Stefano Casà, ha ammesso sconsolato una tragica verità: “In casi come questi, forse bisognerebbe far prevalere il silenzio, tanto è il disgusto per un fatto gravissimo. Come si fa ad uccidere una persona che si dice di amare?”.

2 commenti

  • Valeria:

    All’altezza DEL LINGUINE????????????? ma chi scrive questi articoli, Paperino???!!si dice L’inguine, l’inguine santo cielo!!!!!!!!

    • Piero de Cindio:

      grazie della segnalazione. Articolo dell’anno scorso la persona che ha redatto il contenuto non collabora gia piu con la nostra redazione 🙂

Lascia un commento

Back to Top