HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Paola Rizzello e Angelica Pirtoli: dopo 25 anni si apre il processo, sarà ascoltato il collaboratore di giustizia

Omicidio Paola Rizzello e Angelica Pirtoli: dopo 25 anni si apre il processo, sarà ascoltato il collaboratore di giustizia

di

Sono passati 25 anni dall’omicidio di Paola Rizzello e della figlia Angelica Pirtoli, una pagina nera per il Salento, abituato alla luce del sole. In questi giorni si è aperto il processo.

paola rizzello-angelica pirtolaIl 20 marzo del 1991, Paola Rizzello e sua figlia Angelica Pirtoli di soli due anni vennero brutalmente uccise. Erano tempi bui a causa degli scontri tra i clan mafiosi che si contendevano il territorio e Paola Rizzello era considerata scomoda perché era una testimone delle attività. Nel processo che si è aperto sono due gli imputati, Biagio Toma di Parabita e il collaboratore di Giustizia Luigi De Matteis. Quest’ultimo si presenterà in aula il 22 aprile perché sarà giudicato con rito abbreviato.

Nella prima udienza i giudici hanno accettato la costituzione di parte civile della sorella di Paola Rizello, della madre e dell’altro figlio della donna, inoltre l’accusa ha indicato quali sono i testimoni. Oltre a De Matteis saranno ascoltati un altro collaboratore di giustizia e due persone. Come spesso accade nelle fasi iniziali di un processo, i primi appuntamenti sono scanditi da questioni prettamente burocratiche e quello per l’omicidio di Paola Rizzello e della piccola Angelica Pirtoli non fa eccezione. Sono molti i documenti acquisiti agli atti tra cui i verbali degli agenti in servizio al momento del ritrovamento, sono state rifiutate invece le perizie aggiuntive dei consulenti che confermavano le dichiarazioni del collaboratore di giustizia.

C’è da dire che questo è il secondo processo, in quello precedente sono stati condannati all’ergastolo (con sentenza passata in giudicato nel 2003), Luigi Giannelli il capo clan, la moglie Anna De Matteis e Donato Mercuri. Non essendo Toma un imputato non è stato possibile acquisire anche quegli atti ma vi è un’intercettazione racconta dai carabinieri del Ros. Ora il processo è stato aggiornato al prossimo 9 giugno.

Fonte: Corriere Salentino

Lascia un commento

Back to Top