HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio pittrice Rosa Maria Radicci: Ogert Laska non ha agito per vendetta

Omicidio pittrice Rosa Maria Radicci: Ogert Laska non ha agito per vendetta

di

C’è una nuova ipotesi per l’omicidio della pittrice Rosa Maria Radicci, il killer Ogert Laska non l’ha uccisa per vendicarsi del figlio che lo aveva licenziato.

rosa-maria-radicci_omicidioGli inquirenti stanno seguendo una nuova pista per l’omicidio di Rosa Maria Radicci, la pittrice 71enne di Bari uccisa nella sua villa. Il responsabile è Ogert Laska, un 29enne di origini albanesi ed è mistero sul movente. In un primo momento infatti si era ipotizzato che l’uomo avesse agito per vendetta, il figlio della vittima lo aveva licenziato ma come si legge su Repubblica la verità potrebbe essere un’altra.

Rosa Maria Radicci è stata strangolata lo scorso 13 novembre, il figlio ha un’attività di ristorazione dove sino a qualche tempo prima lavorava l’assassino. A causa del comportamento scorretto nei confronti dei clienti era stato mandato via ma non è questo il motivo per cui Laska si è accanito con violenza sulla pittrice che conosceva molto bene. I due si incontravano quando la signora si recava presso il ristorante del figlio, inoltre molto spesso faceva dei lavori di giardinaggio. I rapporti erano cordiali e Rosa Maria Radicci aveva a cuore quell’uomo e la famiglia, tanto che aveva fatto dei piccoli regali ai suoi due figli. L’assassino dunque pensava che la pittrice fosse benestante e che avesse del denaro in casa.

Ogert Laska è in carcere, ci sono molti indizi contro di lui, le telecamere della zona hanno immortalato un uomo in bicicletta che si è fermato proprio nei pressi del cancello della villetta dove abitava la signora. Lo stesso uomo si è poi nascosto quando ha visto una pattuglia dei carabinieri. Ad un certo punto è sparito dalla visuale e poi è tornato dal lungomare verso il centro di Bari circa 1 ora dopo. Interrogato dagli inquirenti ha detto che si trovava lì perché voleva vedere le “paperelle”. Una versione poco credibile. È probabile invece che fosse a caccia di denaro per sperperalo al vizio del gioco o che volesse recuperare la cifra che secondo lui gli spettava per il lavoro di lavapiatti nel ristorante del figlio. Forse è proprio per questo motivo che quel pomeriggio è partita una telefonata dal telefono di Rosa Maria Radicci.

Lascia un commento

Back to Top