HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti StradaliNewsOmicidio stradale: il primo arresto nel napoletano dopo l’entrata in vigore della legge

Omicidio stradale: il primo arresto nel napoletano dopo l’entrata in vigore della legge

di

Un 37enne di Somma Vesuviana è stato arrestato per omicidio stradale. Nel terribile incidente è morto un giovane di 28 anni, mentre due bambini sono rimasti feriti.

omicidio stradaleIl 24 marzo è entrata in vigore la nuova legge che ha introdotto il reato di omicidio stradale. Due giorni dopo, per effetto della nuova normativa, un uomo di 37 anni di Somma Vesuviana è finito agli arresti domiciliari per aver causato un incidente in cui ha perso la vita un ragazzo di 28 anni e due bambini di 10 e 12 anni sono rimasti feriti. Sabato sera una Opel ha invaso la carreggiata opposta, schiantandosi con la Toyota Yaris su cui viaggiava la vittima. Il 37enne che ha causato l’incidente era un volto alle forze dell’ordine, nel 2011 gli era stata revocata la patente. I carabinieri, durante i controlli, hanno accertato che l’auto era sprovvista di revisione e che viaggiava a 100 km/h su un tratto di strada in cui i limiti erano fissati a 50 km/h. Nella Toyota Yaris c’erano anche due bambini di 10 e 12 anni che sono stati ricoverati in ospedale.

La nuova legge con cui è stato introdotto il reato di omicidio stradale prevede che il conducente che causa l’incidente rischi da 2 a 7 anni di reclusione se è stato violato il codice della strada, pena che aumenta sino ad 8-12 anni di carcere se si accerta che il tasso alcolemico al momento della guida superava il valore limite di 1,5 grammi per litro, lo stesso vale per chi si mette al volante dopo aver assunto delle sostanze stupefacenti. Per quanto riguarda le lesioni le pene sono ridotte ma comunque significative infatti si va dai 3 ai 5 anni di reclusione per le lesioni gravi sino ai 4-7 anni per lesioni gravissime.

In caso di omissione di soccorso e fuga del conducente, scatta nell’immediato l’aumento di pena sino a 2/3, la stessa è fissata in 5 anni per omicidio stradale e 3 anni per lesioni. Tra le altre aggravanti vi sono la guida senza patente e senza assicurazione.

Fonte: Il Tirreno

Lascia un commento

Back to Top