HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidio studente portoghese a Milano: fermato il presunto killer
polizia

Omicidio studente portoghese a Milano: fermato il presunto killer

di

É stato fermato a Bari il killer dello studente portoghese Pedro Pupo Nunes Silva Horta, ritrovato in un edificio della periferia di Milano lo scorso mese. Si tratta di un brasiliano di 22 anni. Il motivo della lite degenerata in omicidio era legato alla droga.

poliziaCi eravamo occupati dell’omicidio dello studente portoghese residente a Milano lo scorso mese. Il corpo del ragazzo venne ritrovato da una volante in servizio nella vecchia fabbrica abbandonata situata in periferia e chiamato “Il fortino dei disperati”. I poliziotti furono attirati dall’odore nauseabondo tipico dei corpi in decomposizione. L’unica pista seguita dagli investigatori era quella legata alla droga che ha portato alla risoluzione del caso dell’omicidio dello studente portoghese in poco più di un mese di indagini.

L’autopsia eseguita sul cadavere ha stabilito che l’omicidio era avvenuto un mese prima del ritrovamento. Negli scorsi giorni è stato fermato a bari un brasiliano di 22 anni senza regolare permesso di soggiorno e con precedenti. Divideva le stanze dello stabile fatiscente con lo studente portoghese e subito dopo l’omicidio aveva lasciato Milano. É stato sottoposto ad un lungo interrogatorio e Luca Poniz non ha retto confessano tutto. Il ragazzo ha indicato il luogo dove si trovavano le armi del delitto: un coltello e un tubo di metallo. Ha raccontato che avevano litigato per questioni legate alla droga.

Pedro Pupo Nunes Silva Horta, era arrivato a Milano con il padre circa 4 anni fa ma aveva deciso di andare a vivere da solo rifugiandosi in quella che non immaginava sarebbe stata la sua tomba. Il padre è un gran lavoratore e mancava spesso da casa, aveva denunciato la scomparsa del figlio perché preoccupato dalle cattive compagnie che stava frequentando.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Back to Top