HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidio-suicidio d’amore, parla un’amica di Mariana: “Penso che lui fosse malato”

Omicidio-suicidio d’amore, parla un’amica di Mariana: “Penso che lui fosse malato”

di

mariana carausMariana Caraus, 24enne romena, è stata uccisa da Karl Christian Neumeyer, 34 anni, il quale dopo aver tolto la vita alla ragazza si è sparato al cuore. La tragedia è si è consumata negli ultimi giorni a San Giorgio delle Pertiche

Aveva portato con sè una pistola, con la quale ha ucciso Mariana Caraus, la ragazza conosciuta all’estero per la quale il 34enne aveva perso la testa. Una tragedia assurda, scaturita forse dai continui rifiuti di Mariana, che mesi fa aveva deciso di tornare a San Giorgio delle Pertiche e frequentare un altro uomo.

“Mariana la conoscevo da sempre – ha dichiarato una sua amica – in Romania abitavamo vicino. Lei era felice e sorrideva sempre, aveva tanta voglia di vivere. E poi stava benissimo con i suoi genitori. Continuano a sostenere che Karl fosse il suo ragazzo ma non è così. Non sono mai stati insieme lei e Karl, non hanno mai convissuto, lei non lo voleva. Si sapeva che lui ci provava, lei era bellissima ed era impossibile non innamorarsene. Ma per lei era semplicemente un amico e non lo ricambiava, pensava che lui l’avesse capito. Quando parlava di lui non era seccata o preoccupata.

I cadaveri di Mariana e Karl sono stati trovati a bordo di un’auto, dove tra la pistola e una valigia c’era anche un mazzo di mimose.

“A quanto ne so – continua l’amica della vittima – Karl non ha mai manifestato intenti violenti, erano amici, lei ha sempre detto che non gli piaceva, non gli era mai piaciuto, però diceva che era simpatico. Non era scocciata o irritata e non ci litigava, lei scherzava con lui, non riesco a capire il motivo perché l’abbia uccisa. Lei probabilmente è uscita tranquilla con lui quella sera, non aveva motivo di preoccuparsi. Altrimenti non sarebbe mai uscita se si fosse sentita in pericolo [..] Mariana aveva un altro ragazzo, romeno. So chi è ma non ci ho mai parlato, non vive in Italia, in agosto si sono lasciati e Mariana è tornata a vivere con i suoi. Da ottobre era rinata, con Vasile e Viorica stava bene, si sentiva finalmente serena. Amava i suoi genitori e si preoccupava per loro, se tardava non mancava mai di mandare un messaggino al papà”.

Mariana amava la sua famiglia: “Mi diceva: è bellissimo cenare con loro, mi piace un sacco. Voleva fare la sua vita, avendo avuto un moroso per tanti anni, ora voleva stare sola. Quello che mi fa male è che sia stato lui, Karl, a decidere della sua vita e che lei in quel momento non abbia potuto far niente. Avrei voluto che fosse riuscita a salvarsi. Penso che lui fosse davvero malato“.

Poco prima della tragedia: “Ci siamo scambiate dei messaggi, era tranquilla, nessuna inquietudine, l’avrei capito. Lei tendeva a essere buona, secondo me ha accettato di vederlo perché avrà pensato di chiarirsi con lui per l’ennesima volta. Avrei voluto dirle che le voglio bene…”.

Lascia un commento

Back to Top