HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidio-suicidio a Spilimbergo: uccide la fidanzata che lo aveva lasciato e si suicida

Omicidio-suicidio a Spilimbergo: uccide la fidanzata che lo aveva lasciato e si suicida

di

michela baldo e venier manuelMichela Baldo, 30 anni, e il suo fidanzato Manuel Venier, ex guardia giurata di 37 anni, sono stati trovati privi di vita nell’appartamento della donna. Gli esperti ipotizzano ad un omicidio-suicidio

I cadaveri sono stati rinvenuti dai vigli del fuoco distesi sul pavimento della cucina dell’appartamento della donna. Sui corpi di Michela Baldo e Manuel Venier diversi colpi di arma da fuoco, sei sembrerebbero essere i colpi sparati.

Gli esperti sono alla ricerca del possibile movente di questa ennesima tragedia e nel frattempo hanno fornito una prima ricostruzione dell’accaduto. Ad uccidere la donna sarebbe stato il suo fidanzato che, utilizzando un cuscino come silenziatore, avrebbe esploso quattro colpi contro Michela Baldo per poi rivolgere la stessa arma verso di sè e togliersi la vita sparandosi alla tempia destra.

Secondo quanto emerso dalle prime indagini, la 30enne aveva lasciato l’ex guardia giurata qualche giorno fa. Lui era tornato a vivere con i genitori ma era ancora in possesso delle chiavi dell’appartamento di Michela ed è così che, prima che quest’ultima rientrasse, si sarebbe intrufolato in casa per poi compiere l’atroce gesto.

A lanciare l’allarme sarebbero stati i familiari, in particolare una cugina della donna, preoccupata perchè quest’ultima non rispondeva al telefono, e la madre del presunto assassino suicida, preoccupata perchè il figlio non era rincasato e perchè non aveva più visto la pistola che il 37enne deteneva regolarmente in casa.

Dopo aver allertato i vigili del fuoco, che hanno sfondato la porta di casa della 30enne, la drammatica scoperta dei due cadaveri. Nel telefonino di Manuel sono stati inoltre trovati messaggi drammatici inviati in un gruppo creato su Whatsapp e soprannominato “Addio”.

Le indagini continuano per chiarire al meglio le dinamiche dell’accaduto e far luce sul movente.

Lascia un commento

Back to Top