HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Omicidi in FamigliaOmicidio-suicidio a Tirrenia: uccide la moglie malata, poi si toglie la vita

Omicidio-suicidio a Tirrenia: uccide la moglie malata, poi si toglie la vita

di

carabinieri_scientificaRenato Vuillermin, 80 anni, ha ammazzato la moglie, Luisa Barbieri, a colpi di fucile. Dopo aver tolto la vita alla donna, ha rivolto l’arma contro di sè e si è ucciso. L’omicidio-suicidio si è consumato in un appartamento di Tirrenia

Era probabilmente sconfortato dal fatto che la sua compagna di vita fosse gravemente malata. E’ forse per paura di perderla giorno dopo giorno, che Renato Vuillermin ha deciso di farla finita. L’uomo ha preso una pistola che aveva nascosto in un cassetto della sua camera, l’ha puntata verso la testa della moglie ed ha premuto il grilletto. Poco dopo il delitto, ha rivolto l’arma verso di sè e si è sparato alla testa, proprio come aveva fatto attimi prima con la coniuge.

Secondo quanto pubblicato dal sito Iltirreno.gelocal.it, Renato Vuillermin e Luisa Barbieri erano una coppia super affiatata. Dalla scoperta della malattia incurabile della donna, l’uomo era diventato però inquieto. Negli ultimi tempi il 70enne viveva ogni giorno della sua vita in uno stato d’ansia e angoscia. Per gli inquirenti, era talmente spaventato dal fatto di rimanere solo da arrivare a progettare un dolorosissimo omicidio-suicidio, che nessuno avrebbe mai potuto immaginare.

Renato Vuillermin aveva pensato a tutto e prima dell’omicidio ha anche scritto un biglietto rivolto ai familiari. In quelle poche righe non è mai stata accennata la malattia di Luisa, ma è stato spiegato che quel gesto estremo era l’unica via di uscita e di “salvezza”.

Renato Vuillermin non ha fatto presagire nulla ai suoi parenti e tanto meno alla sua consorte che probabilmente si è spenta inconsapevole di tutto. A scoprire i cadaveri dei due anziani è stata una parente che vive nel loro stesso condominio. Quest’ultima si era recata a casa Vuillermin per far visita alla coppia, ma una volta aperto la porta del loro appartamento, la scena è stata letteralmente straziante. In quell’appartamento sono giunti i carabinieri e il medico legale. Nelle prossime ore sui corpi privi di vita degli anziani sarà effettuata l’autopsia.

Lascia un commento

Back to Top