HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoNewsOmicidio Valentina Tarallo: tutti gli indizi portano a Djiby Ba, il senegalese con cui aveva avuto una relazione

Omicidio Valentina Tarallo: tutti gli indizi portano a Djiby Ba, il senegalese con cui aveva avuto una relazione

di

Valentina Tarallo, la ricercatrice torinese che lavorava nell’ospedale di Ginevra potrebbe essere stata uccisa da un uomo con cui aveva avuto una relazione. Su Giallo num. 17 sono state raccolte alcune testimonianze, tra cui quella della ex moglie del sospettato che lo ha descritto come un uomo violento. Djiby Ba, questo il nome del senegalese, è sparito dopo l’omicidio.

valentina taralloValentina Tarallo è stata colpita da una spranga di ferro. Non si è trattato di un tentativo di rapina, gli investigatori hanno scavato a fondo nella sua vita privata per cercare di trovare una persona che somigliasse a quella descritta dai testimoni, e sono riusciti a risalire a Djiby Ba, un uomo di nazionalità senegalese con cui aveva avuto una relazione. Secondo gli investigatori questa è l’ipotesi più attendibile. Subito dopo l’aggressione è fuggito via, alcune persone sono accorse in strada per soccorrere Valentina Tarallo. Il brutale omicidio è avvenuto la sera dell’11 aprile. Valentina si era trasferita a Ginevra da quattro anni.

Come ha rivelato Giallo num. 17, Djiby Ba è un nome noto alle polizia italiana e svizzera. Ha la doppia cittadinanza e anni fa è stato legato ad una donna di Varese. La donna lo aveva denunciato per maltrattamenti ed era fuggito. Era irreperibile dal 2014. Valentina Tarallo non poteva conoscere il suo passato. Si erano conosciuti lo scorso anno e aveva cercato di aiutarlo in quanto non aveva un lavoro e una fissa dimora. Poi si erano innamorati, ma Djiby Ba era troppo geloso e Valentina si era aperta con le sue amiche. Un testimone ha raccontato che la settimana prima del delitto ha incontrato l’uomo seduto sulle scale, un altro vicino di casa invece proprio quella sera ha visto Djiby che suonava al campanello con insistenza.

Un amico di Djiby ha raccontato a Giallo (num. 17) che spesso Valentina Tarallo dormiva a casa sua. Sino a febbraio i due stavano insieme ed erano innamorati. L’uomo è stato già ascoltato dalla polizia. In Svizzera non è facile sopravvivere ma avevano trovato un lavoro in un’impresa di pulizie, poi è stato licenziato e stava affrontando un periodo difficile.

Lascia un commento

Back to Top