HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiNewsOmicidio Vasto: chiesto l’ergastolo per Fabio Di Lello, assassino per vendetta

Omicidio Vasto: chiesto l’ergastolo per Fabio Di Lello, assassino per vendetta

di

Fabio Di Lello è il 32enne che lo scorso febbraio ha ucciso Italo D’Elisa, il giovane che gli portò via la moglie, Roberta Smargiassi, morta in un incidente stradale causato proprio da D’Elisa

Fabio Di Lello si è vendicato per la morte della moglie Roberta ed ora il suo destino è in bilico tra una condanna eterna o una che potrebbe comunque fargli passare maggior parte della sua vita dietro le sbarre.

La pubblica accusa ha infatti chiesto che il 32enne venga condannato all’ergastolo. I pubblici ministeri hanno formulato l’accusa di omicidio aggravato dalla premeditazione e l’accusa pare non voler nessuno sconto di pena.

“Abbiamo ripercorso il fatto e riteniamo che non possano trovare ingresso eventuali profili relativi alla capacità dell’imputato. Riteniamo sussistenti le aggravanti della premeditazione e della minorata difesa”, ha dichiarato il pm Giampiero Di Florio.

Secondo di Florio però Fabio Di Lello non sapeva che D’Elisa era nel bar di via Perth dove si è consumato il delitto, secondo alcuni voci invece, l’uomo era stato informato da qualcuno: “Non esiste nulla, chi l’ha scritto ha sbagliato”.

Cosa che negano anche i difensori del 32enne: “Da parte sua non c’è stata nessuna premeditazione, aveva incontrato Italo D’Elisa in modo casuale”.

Intanto Di Lello chiede di uscire dal carcere, dichiarandosi pentito davanti ai giudici: Sono pentito e dispiaciuto per quanto ho fatto, per il grande dolore che avevo in quel periodo”.

La difesa ritiene inoltre incompatibile il regime carcerario del 32enne con le sue condizioni morali e psicofisiche: “Sta malissimo, piange di continuo e non riesce a venir fuori dallo stato di profonda prostrazione”.

Il destino di Fabio Di Lello lo decideranno però a brevei giudici.

Da: Repubblica.it e Corriereadriatico.it

Lascia un commento

Back to Top