HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti dal mondoOmicidio di Wally Urbini, confermata la condanna ad Amina Tourabe

Omicidio di Wally Urbini, confermata la condanna ad Amina Tourabe

di

La 60enne marocchina in Appello ha avuto la pena ridotta da 25 a 23 anni per alcune attenuanti ma l’impianto dell’accusa per l’omicidio di due anni fa a Cesena ha retto

Wally UrbiniIl processo d‘Appello per Amina Tourabe, la donna marocchina accusata di aver ucciso due anni fa Wally Urbini a Cesena, ha sostanzialmente confermato l’impianto accusatorio anche se è arrivato un piccolo sconto di pena, passando dai 25 anni del primo grado ai 23 stabiliti dalla Corte.

Il 22 febbraio di due anni fa la Tourabe soffocò con una sciarpa, stretta attornio al collo, la sua 88enne vicina di casa semplicemente perché questa si era rifiutata di prestarle i 100 euro che le aveva chiesto. Successivamente aveva frugato per la casa, rubando alcune fedi d’oro e altri oggetti che erano stati ritrovati dagli investigatori in un sacco della spazzatura assieme ad abiti della vittima, ma questo non era bastato a deviare i sospetti, perché la donna era stata fermata tre giorni dopo quando all’aeroporto di Bologna si stava imbarcando per il Marocco.

Allora la Tourabe si era giustificata dicendo che il demonio si era impossessato di lei, anche perché la sua vicina aveva risposto male alla sua richiesta di un prestito. Ma la giuria non le aveva creduto e non è successo nemmeno in Appello, con una lieve riduzione semplicemente dovuta alle attenuanti, ma i futili motivi oltre alla crudeltà del gesto hanno tenuto e la condanna è stata confermata.

Lascia un commento

Back to Top