HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOperai uccisi nel fermano, oggi l’autopsia
Operai uccisi

Operai uccisi nel fermano, oggi l’autopsia

di

I rilievi dovrebbero essere decisivi per stabilire se l’imprenditore che ha sparato l’abbia fatto per legittima difesa o meno. Ma ci sono ancora molti particolari che non tornano

Operai uccisi L’autopsia in corso oggi dovrebbe fare maggiore chiarezza sulla morte dei due operai edili, Mustafa Neomedim e Avdyli Valdet, uccisi lunedì mattina dall’imprenditore Gianluca Ciferri a Molini Girola, nel fermano.

Sarà fondamentale stabilire anzitutto come siano stati colpiti i due uomini. Secondo i primi rilievi i colpi andati a segno sarebbero cinque e secondo i rilevamenti della scientifica almeno uno dei due sarebbe stato colpito alle spalle da due dei proiettili.

Un’ipotesi che se confermata farebbe saltare la versione dell’imprenditore che invece ha subito dichiarato di aver agito per legittima difesa dopo che i due lo avevano minacciato con delle piccozze.

Rimane il fatto che i due aspettavano ancora stipendi arretrati: circa 11.800 euro Mustafà e oltre 4.400 euro per Avdyli, anche queste dichiarazioni sono al vaglio degli inquirenti. Il fratello di Mustafà è chiaro: “Da un paio di mesi aveva trovato un posto in un’altra impresa di costruzioni.

Lunedì, il suo principale e un altro operaio lo possono confermare, ha ricevuto la telefonata di Ciferri e ha chiesto il permesso di allontanarsi, verso le 11.20, per andare da lui con Avdyli. In cantiere scherzavano, gli hanno detto ‘se questi soldi li prendi poi ci paghi una birra’.

E lui aveva risposto: ‘Ma no, vi pago una cena’. Invece è morto…”. E questa tesi sarebbe avvalorata anche dal fatto che Avdyili sia rientrato dal Kosovo soltanto domenica, proprio in vista di questo appuntamento importante.

Poi ci sono le piccozze: in realtà era una sola e molto probabilmente apparteneva allo stesso Ciferri. Si tratta quindi di capire se sia stata prelevata dai due prima di incontrarlo oppure se l’avessero già con loro. Tutti particolari che potrebbero cambiare di molto la posizione dell’imprenditore.

Lascia un commento

Back to Top