HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOscar Pistorius parla in tv della morte di Reeva: ‘Sento l’odore del sangue’

Oscar Pistorius parla in tv della morte di Reeva: ‘Sento l’odore del sangue’

di

Questa sera alle ore 21,15 sul canale NOVE andrà in onda un’intervista esclusiva ad Oscar Pistorius, condannato per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp.

oscar pistoriusOscar Pistorius è stato condannato a 6 anni per l’omicidio della sua fidanzata Reeva Steenkamp. Questa sera sul canale NOVE andrà in onda un’intervista speciale intitolata “Pistorius – La mia verità”. Si tratta della prima, nonché dell’unica volta in cui l’atleta ha deciso di parlare pubblicamente. Insieme a lui c’è il giornalista investigativo ed ex agente di polizia inglese Mark Williams-Thomas ed ex agente di polizia inglese, un intenso faccia a faccia registrato in Sudafrica in cui Oscar parla di quello che è successo nella maledetta notte di San Valentino del 2013.

«Ho tolto la vita a Reeva e devo convivere con questo. Sento l’odore del sangue, sento il calore sulle mie mani. Capisco il dolore di chi l’amava e sente la sua mancanza, ma io provo lo stesso dolore e lo stesso odio per me stesso. Anch’io faccio fatica a capire tutto questo, mi guardo indietro e mi chiedo: com’è successo? Com’è potuto succedere?». Queste sono solo alcune delle dichiarazioni di Oscar Pistorius che ha confessato: «A volte penso di non avere più il diritto di vivere dopo aver tolto la vita ad una persona. La cosa più dura è fare i conti con l’accusa di omicidio volontario. Se mi venisse offerta un’opportunità per redimermi mi piacerebbe aiutare i meno fortunati come ho fatto in passato. Mi piace credere che se Reeva veglia su di me vorrebbe che io facessi quella vita». L’intervista sarà arricchita con contenuti speciali che fanno parte dell’archivio del processo contro Pistorius.

Intanto ad agosto, Oscar Pistorius ha tentato il suicidio, questo secondo i media locali. Dal carcere invece hanno fatto sapere che si è procurato delle ferite cadendo dal letto. Qualche giorno dopo la diffusione di questa notizia, sempre i media hanno riportato che l’ex campione ha denunciato tre infermiere del carcere per avergli somministrato dei farmaci tossici. In seguito a questi fatti ha chiesto di essere trasferito, ma i giudici hanno espresso parere negativo.

Lascia un commento

Back to Top