HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti StradaliOsvaldo Romaggi, travolto ed ucciso da un’auto: un uomo confessa
ambulanza

Osvaldo Romaggi, travolto ed ucciso da un’auto: un uomo confessa

di

ambulanzaOsvaldo Romaggi, noto esercente di 58 anni, è stato travolto ed investito da una Ford Fiesta mentre attraversava una strada di Calvari. Nelle ultime ore il suo assassino ha confessato. Si tratta di Antonio Mordà, manovale di 47 anni

Ad uccidere Osvaldo Romaggi è stato Antonio Mordà. A far luce sul delitto stradale, che nelle ultime ore ha sconvolto il Comune di San Colombano Certenoli, è stata la donna che la sera dell’incidente era seduta accanto all’uomo che in pochi secondi si è trasformato in un assassino. La donna ha raccontato agli inquirenti le dinamiche dei fatti e avrebbe inoltre sostenuto di aver provato, senza alcun successo, a convincere Antonio Mordà di fermarsi e prestare soccorso a Osvaldo Romaggi.

Dopo il racconto della donna, Mordà, il quale dopo essersi accorto dell’incidente ha preferito continuare a percorrere la strada, è stato costretto a raccontare la verità: “Chiedo scusa alla famiglia Romaggi. Non mi sono fermato perché temevo conseguenze per la patente”. Al momento l’uomo è rinchiuso nel penitenziario di Genova Marassi con l’accusa di omissione di soccorso e omicidio colposo.

Secondo quanto pubblicato da Ilsecoloxix.it, ieri tantissima gente ha voluto rendere omaggio ad Osvaldo Romaggi. La famiglia della vittima è però distrutta dal dolore ed ammette che per il momento perdonare è davvero difficile: “Magari, con il tempo, piano piano, la rabbia passerà – ha dichiarato il fratello di Osvaldo – Adesso come si fa a perdonare? Almeno si fosse fermato… Non c’era niente da fare ma sarebbe stata una forma di rispetto. Invece, aveva anche detto di pensare di aver preso un animale. E dire che, tra le luci normali e le luminarie natalizie, la strada era quasi illuminata a giorno. È chiaro che doveva venire su velocissimo, visto a che distanza ha sbalzato Osvaldo. Comunque, per noi, ora, l’unico fatto è che lui non c’è più”.

Lascia un commento

Back to Top