HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Cold CaseDelitti ItalianiPalermo: arrestati gli autori del tentato omicidio a Mariano Ferro
polizia

Palermo: arrestati gli autori del tentato omicidio a Mariano Ferro

di

Il 6 ottobre Mariano Ferro, un ex carabiniere di 46 anni, è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola mentre usciva dalla sala bingo. Inizialmente la polizia ha ipotizzato che fossero stati solo due uomini ad aprire il fuoco, negli scorsi giorni invece sono state arrestate 3 persone. Mariano Ferro era in congedo dal 2013 e gestiva un negozio di materiali informatici insieme alla moglie.

poliziaLa polizia ha ricostruito la dinamica esatta del tentato omicidio a Mariano Ferro. Doveva essere una “rapina sicura” ma la vittima si è salvata per miracolo. Il bottino? Solo 50 euro. L’agguato è avvenuto in Via Cavour, a Palermo davanti al Cesar Luxury Palace, molto frequentato dai palermitani. Il tunisino Anes Boukadida era stato già fermato due giorni dopo il tentato omicidio, negli scorsi giorni invece la polizia ha stretto le manette ai polsi di Alessandro Bertolino, 22 anni, Alessandro La Targia, 25 anni e Antonino Randazzo, di 35 anni.

La banda ha discusso il piano della rapina ad un tavolo del pub di Bertolino. Gli inquirenti sono stati facilitati dalla presenza delle telecamere nella zona per ricostruire tutti i movimenti, supportati dai tabulati telefonici.

Mariano Ferro è un carabiniere in pensione, ha prestato servizio presso il Palazzo di Giustizia e ora ha un’attività commerciale. Era solito frequentare la sala bingo e nel suo borsello custodiva molti contanti da spendere al gioco. La sera del 6 ottobre 2014, intorno alle 23:30 Bertolino e Randasso sono entrati nella sala scommesse con l’intento di verificare se Mariano Ferro stesse vincendo o perdendo. Quando si sono accertati della vincita hanno avvisato i complici e hanno aspettato che uscisse fuori. A quanto pare la “testa pensante” della banda era Bertolino anche se non ha partecipato attivamente all’agguato. E’ stato La Targia a fare fuoco contro Ferro, Boukadida invece il palo. Infine Randazzo che ha fatto la guardia all’incrocio tra via Cavour e via Maqueda. I fermati devono rispondere di tentato omicidio, rapina aggravata, detenzione e porto illegale di armi.

Fonte: Palermotoday

Lascia un commento

Back to Top