HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
Delitti ItalianiOmicidi in FamigliaUltimissimePalermo: Fratello uccide sorella disabile e poi si suicida

Palermo: Fratello uccide sorella disabile e poi si suicida

di

Tragedia familiare avvenuta a Palermo dove un uomo ha ucciso la sorella disabile e poi si è lanciato dal sesto piano uccidendosi.

Ha ucciso la sorella disabile forse su richiesta della stessa e poi spinto probabilmente dal rimorso di è suicidato. E’ successo a Palermo.

Secondo la prima ricostruzione degli inquirenti Francesco Puccio, 58 anni ha prima ucciso la sorella disabile Giuseppina di 62 anni e poi si è lanciato dal sesto piano della sua abitazione a Palermo.

La donna  sarebbe stata legata a una sedia, poi l’uomo le avrebbe messo un sacchetto di plastica in testa e l’avrebbe accoltellata al petto uccidendola. I due vivevano da soli e dalle prime indagini su alcune lettere ritrovate in casa, sarebbe stata la donna ad implorare il fratello di ucciderla perché non ce la faceva più a vivere così.

palermoCosì Francesco Puccio ha esaudito la richiesta della donna ma dopo probabilmente non ha retto e spinto dal rimorso ha deciso di raggiungerla all’altro mondo lanciandosi dal sesto piano della palazzina dove vivevano.

A dare l’allarme è stato un bambino che mentre giocava a pallone ha visto precipitare l’uomo e finire sull’asfalto di via Albrici a Palermo.

Il bimbo di 9 anni ha avvisato la mamma, tra l’altro incinta di 6 mesi che ha avuto un malore ed è ora ricoverata in ospedale.

Francesco Puccio e la sorella Giuseppina erano persone molto riservate, come raccontano i vicini di casa. La donna avrebbe tentato di uccidersi già da sola tagliandosi le vene , così come è scritto nella lettera. Ma non riuscendoci ha implorato il fratello: “Sono stanca di vivere – ha scritto nella lettera d’addio – per questo ho chiesto a mio fratello di aiutarmi a uccidermi. Lui non c’entra niente”.

Secondo quanto raccontano i vicini di casa, Francesco Puccio, da otto anni, cioè da quando era morta l’anziana madre dei due fratelli, si sarebbe preso lui da solo cura della sorella disabile.

 

Lascia un commento

Back to Top