HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaPaola Borghi, uccisa in casa. Il figlio confessa: “Volevo ucciderla da anni, la odiavo”

Paola Borghi, uccisa in casa. Il figlio confessa: “Volevo ucciderla da anni, la odiavo”

di

paola borghiAd uccidere Paola Borghi, la 65enne trovata priva di vita nel suo appartamento di Roma, è stato il figlio, Lorenzo Borghi, 24 anni. Scoperto anche il movente dell’omicidio

Lorenzo Borghi da anni aveva un unico pensiero, ovvero quello di uccidere la mamma. E’ per questo che il 22 giugno ha messo in pratica il suo brutale progetto, per poi mentire e fingere una rapina inesistente.

E’ stato proprio il 24enne a lanciare l’allarme dopo un paio di ore dal delitto della madre, Paola Borghi, trovata ormai cadavere nella sua camera da letto, con un cuscino sul volto ed una molletta che le stringeva il naso.

In un primo momento Lorenzo ha raccontato agli agenti e ai sanitari giunti sul posto di non sapere nulla, di essersi svegliato dopo aver udito dei rumori e di aver trovato la mamma morta: “È stata una rapina, l’hanno uccisa dei ladri disgraziati. Mi sono svegliato per i rumori ma quando sono arrivato già se n’erano andati e mamma non respirava più”.

Nessuno ha creduto del tutto la versione fornita dal giovane. A mettere in dubbio l’ipotesi della rapina è stata la porta di casa, chiusa a chiave e senza segni di effrazione. Un particolare importante, che Lorenzo ha cercato di giustificare con una banale scusa: “Mamma aveva perso le chiavi di casa giorni fa. È probabile che qualcuno le abbia trovate e sia entrato con quelle”.

Dopo essere stato interrogato, Lorenzo, che forse soffre di una rara malattia, ha ammesso le sue responsabilità: “L’idea di ucciderla l’avevo in testa da anni. La odiavo, le chiedevo di mio padre e puntualmente divagava. Volevo sapere almeno il suo nome, ma niente. Non mi ha mai risposto, così l’ho punita”.

Paola Borghi è stata punita da quel figlio che tanto amava, che aveva cresciuto da sola dandogli il suo stesso cognome e tutta sé stessa.

Fonte: Iltempo.it

Lascia un commento

Back to Top