HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsPedopornografia: scoperto market-place illegale nel deep web

Pedopornografia: scoperto market-place illegale nel deep web

di

La Polizia di Stato ha concluso con successo una lunga e complessa indagine che è stata condotta in collaborazione con Europol e di cui la Dda ne ha curato il coordinamento; è stato scoperto e bloccato un market place illegale nel deep web la parte nascosta e orripilante di internet, quella parte sommersa non raggiungibile dai normali motori di ricerca.

deepweb - delitti.netIl market place era un vero e proprio mercato dove i prodotti più richiesti erano quelli legati alla pedopornografia; frequentatissimo dalle comunità pedofile il “mercatino” forniva molto materiale sempre aggiornato e nuove produzioni.

L’inchiesta denominata “Babylon” è stata portata avanti dal Cncpo, gli agenti del Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online; nel corso dell’operazione è stato anche effettuato il primo sequestro di cryptomoneta, per la precisione ben 11mila wallet.

Il sequestro e il blocco dell’attività illegale è arrivato dopo decine e decine di perquisizioni informatiche, di controlli e di indagini approfondite condotte per mesi; dai dettagli rilasciati inizialmente, pare che fosse un italiano a gestire il mercato illecito, che è già stato identificato e denunciato.

Tutta l’operazione è stata illustrata durante una conferenza stampa tenutasi all’Ufficio relazioni esterne della Polizia, alla quale erano presenti  il procuratore aggiunto Michele Prestipino, il direttore della Polizia postale Roberto Di Legami e il direttore del Cncpo Elvira D’Amato. Inoltre la Polizia di Stato, tramite il suo canale ufficiale, ha trasmesso la conferenza stampa sull’operazione “Babylon” in diretta tramite Periscope.

Lascia un commento

Back to Top