HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsScomparsiPetra Pazsitka: uomo confessò di averla uccisa, lei ricompare dopo 31 anni

Petra Pazsitka: uomo confessò di averla uccisa, lei ricompare dopo 31 anni

di

Petra PazsitkaDal 26 luglio del 1984 nessuno aveva più avuto notizie di Petra Pazsitka la quale all’età di 24 anni scomparve misteriosamente da Braunschweig. Un uomo qualche anno dopo confessò di averla uccisa ma a 31 anni da quella tragica scomparsa Petra è stata trovata viva e in ottima salute

Petra Pazsitka a 24 anni divideva un’appartamento con alcuni studenti e mentre preparava la sua tesi di laurea scomparve improvvisamente. L’ultima volta che venne vista in pubblico fu il 26 luglio del 1984, precisamente alle ore 15,00 quando quest’ultima uscì dal dentista. Secondo il racconto di un suo amico, Petra Pazsitka quel pomeriggio avrebbe dovuto prendere l’autobus per andare a trovare i genitori ma per qualche strano motivo non arrivò mai a destinazione. Da quel momento della 24enne si persero le tracce. I conoscenti e i familiari iniziarono a lanciare numerosi appelli ma per anni il silenzio è stato il protagonista di questa triste vicenda.

Come pubblicato dal Corriere.it, le autorità poco dopo la scomparsa diedero il via ad un’indagine per omicidio. Venne così sospettato un ragazzo di 19 anni il quale da subito venne ritenuto il principale responsabile dell’uccisione di Petra Pazsitka. Il presunto delitto si sarebbe consumato in un bosco poco distante dalla fermata di quell’autobus sulla quale l’allora 24enne sarebbe dovuta salire per andare dai genitori. Dopo anni di indagini nel marzo del 1985 l’unico sospettato venne arrestato e due anni dopo quest’ultimo confessò di aver ucciso la ragazza.

Sono passati 26 anni da quando la giovane vittima è stata ufficialmente dichiarata morta ma con grande sorpresa di tutti Petra Pazsitka da qualche tempo è “tornata in vita”. Dopo aver subito un furto la donna avrebbe confessato ad alcuni agenti di essere quella ragazza scomparsa nel lontano 1984 e a confermare il tutto sarebbe stata la sua vecchia carta d’identità.

Per anni Petra Pazsitka, oggi 55enne, ha vissuto in diverse città tedesche senza numero di codice fiscale, patente e conto in banca. Ma perché decise di scomparire misteriosamente? Il suo obiettivo era quello di allontanarsi da tutto e tutti, in particolar modo dalla sua famiglia che per anni avrebbe abusato sessualmente di lei.

Lascia un commento

Back to Top