HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
ScomparsiPietro Altavilla: scomparso ad aprile 2013 da Gorla Maggiore
pietro altavilla

Pietro Altavilla: scomparso ad aprile 2013 da Gorla Maggiore

di

Pietro Altavilla era uscito per una passeggiata ma non è più ritornato a casa. É scomparso ad aprile 2013 e non si hanno sue notizie da allora. I familiari non hanno mai perso la speranza di riabbracciarlo anche se aveva problemi di salute e si era allontanato senza le sue medicine. Le ricerche si sono estese anche in Puglia, dove Pietro aveva ereditato una casa.

pietro altavillaFortuna non ha più notizie di suo marito Pietro Altavilla dal 24 aprile 2013. Intorno alle 13 è uscito da casa per fare una passeggiata ma quando ha chiuso la porta è finito nel girone degli scomparsi. «Sogno spesso che mi viene incontro e mi dice che sta bene, che è tornato a casa da me e dalle sue due figlie, Elisa e Sara. Non c’è un solo minuto del giorno o della notte in cui non pensi a lui», ha detto la donna in più di qualche occasione. Del caso se ne è occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto?”, ma gli esiti delle ricerche non hanno mai dato i risultati sperati.

Pietro Altavilla ha 57 anni ed è un operaio metalmeccanico in pensione. É alto 180 cm, ha occhi verdi e capelli brizzolati. Era originario della provincia di Brindisi e le ricerche si sono concentrate anche in Puglia, in particolare nei pozzi intorno alla casa di famiglia che aveva ereditato da suo padre. All’inizio i familiari hanno pensato che Pietro avesse accusato un malore e hanno contattato tutte le strutture sanitarie della zona per mesi. Pietro Altavilla aveva pochi euro, le chiavi di casa e i documenti, ma non aveva portato il cellulare e i suoi medicinali. Nel 2005 era stato sottoposto ad un trapianto di rene e una confezione di farmaci costa 180 euro, anche i controlli periodici hanno un costo elevato ma nel conto corrente non c’è traccia di prelievi di denaro.

Probabilmente Pietro Altavilla ha avuto un vuoto di memoria e potrebbe essere ricoverato in una struttura pubblica, ed è per questo motivo che pubblichiamo nuovamente l’appello della famiglia. Fortuna conosce molto bene suo marito, sono spostati da 38 anni e non si sarebbe mai allontanato volontariamente da Varese. Il prossimo anno una delle due figlie si sposa e per lei sarebbe una gioia immensa arrivare all’altare insieme a suo padre.

Lascia un commento

Back to Top