HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsOmicidi in FamigliaPietro De Mattia, uccide la moglie con un piccone: arrestato

Pietro De Mattia, uccide la moglie con un piccone: arrestato

di

Pietro De MattiaPietro De Mattia, pensionato di 66 anni, ha ucciso la moglie, Antonia Cirasola di 56 anni, colpendola alla testa con un piccone. L’uomo è stato arrestato

Pietro De Mattia dopo aver ucciso la moglie a picconate è sceso in strada ed ha chiesto aiuto ad un conoscente: “Aiutami, ho fatto una stupidaggine”.

Quest’ultimo si è recato nella casa in cui si trovava il pensionato ed ha trovato il corpo senza vita della donna sul pavimento e in una pozza di sangue. Immediatamente sono stati chiamati i soccorritori del 118 che non hanno potuto far nulle per salvare Antonia Cirasola che era già morta.

All’arrivo dei Carabinieri, Pietro De Mattia è stato portato in caserma dove ha confessato il delitto ed è stato arrestato.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la tragedia è avvenuta all’ora di pranzo in un’abitazione di Gioia del Colle. Pietro De Mattia e la moglie erano andati a casa di una cugina anziana dell’uomo per far arieggiare l’appartamento, sbrigare alcune faccende domestiche e prendere la posta.

Improvvisamente a causa della troppa differenza caratteriale tra i due è nato un diverbio aggravato da futili motivi. A quel punto il pensionato esasperato ha preso un piccone che era stato riposto in uno stanzino e lo ha scagliato violentemente sulla testa della moglie che ha perso i sensi ed è caduta per terra.

Pietro De Mattia a quel punto è sceso in strada e in preda al panico ha confessato tutto al conoscente, raccontandogli quello che era successo e del raptus che lo aveva spinto ad uccidere Antonia. Il pensionato ha poi raccontato tutti ai carabinieri affermando e continuando a ripetere che si era trattato di un raputs.

Tutti in paese conoscevano Pietro De Mattia e la moglie che sono stati descritti come persone miti e pacate che non avevano mai avuto comportamenti strani o violenti.

Lascia un commento

Back to Top