HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsPietro Sarchiè: sarebbe Giuseppe Farina l’autore dell’omicidio

Pietro Sarchiè: sarebbe Giuseppe Farina l’autore dell’omicidio

di

Una lite di lavoro sarebbe il motivo dell’omicidio di Pietro Sarchiè, il pescivendolo di San Benedetto. Ad ammazzarlo sarebbe stato un altro pescivendolo Giuseppe Farina

Pietro-SarchieSegni di sangue. Gli inquirenti effettueranno domani un sopralluogo, alla ricerca di indizi nel garage di Giuseppe Farina. Quest’ultimo, pescivendolo catanese, è indagato insieme al figlio Salvatore, per il delitto del venditore sambenedettese Pietro Sarchiè.
Il gip del Tribunale di Macerata ha legittimato l’istanza del magistrato Claudio Rastrelli che, nella procura della Repubblica, svolge le funzioni su delega e sotto il controllo del procuratore della Repubblica; la richiesta di quest’ultimo è stata quella di portare a compimento un’operazione ordinata dall’autorità giudiziaria e condotta dalla polizia, allo scopo di rinvenire indizi e prove di reato, all’interno dell’autorimessa di Giuseppe Farina a Castelraimondo, luogo in cui il catanese possiede, insieme al figlio, un furgone utilizzato per la vendita di pesce, nella zona interna del maceratese.

Nel pomeriggio di domani, venerdì 08 Agosto 2014, i carabinieri utilizzeranno presumibilmente il luminol, alla ricerca di impronte di sangue. I legali di Farina, Marco Massei e Mauro Riccioni, hanno ricevuto ieri la trasmissione del decreto di ispezione.
Il giudice delle indagini preliminari deve ancora manifestare il proprio pensiero riguardo all’accaduto, decidendo la possibile determinazione di udienza per l’assegnazione del compito dell’esperto che realizzerà i controlli di veridicità non ripetibili concernenti gli oggetti ritrovati nel corso delle indagine giudiziarie, e salvaguardati da manomissioni. Oggetti di reato sottoposti a sequestro, da parte dei militari durante le inchieste.

Domenica 10 Agosto, nel lasso di tempo che intercorrerà tra la decisione del Gip e il suo verificarsi, sarà svolta la seconda fiaccolata a Fiuminata (la prima si è svolta domenica 03 Agosto a Prioraco), disposta dai parenti del pescivendolo sambenedettese: i figli Jennifer e Yuri e la moglie Ave, in memoria di loro padre Pietro Sarchiè.

Lascia un commento

Back to Top