HOME | Redazione | Contattaci
Delitti.net
NewsPinerolo: uccide la moglie e chiama i carabinieri ‘spendeva troppo’
Alessandria

Pinerolo: uccide la moglie e chiama i carabinieri ‘spendeva troppo’

di

Un uomo di 64 anni ha ucciso la moglie ieri pomeriggio a Pinerolo, in provincia di Torino. Il movente sembra uscito da un film: la donna infatti spendeva troppi soldi. Dopo l’omicidio ha chiamato i carabinieri.

Ieri pomeriggio intorno alle 18,30 un uomo di 64 anni, Angelo Visciglia, ha ucciso la moglie Battistina Russo di 52 anni a coltellate. Secondo le prime ricostruzioni, l’uxoricida avrebbe chiamato il 112 subito dopo aver compiuto il delitto, ma quando i carabinieri sono arrivati sul posto per la donna non c’era più nulla da fare. La scientifica si è occupata dei rilievi del caso sulla scena della crimine anche se vi sono pochi dubbi visto che Visciglia ha confessato l’omicidio. Ai carabinieri ha detto che la moglie spendeva troppi soldi. La coppia aveva anche un figlio di 30 anni che non era in casa. Battistina lavorava come donna delle pulizie, mentre lui era disoccupato. Stando a quanto riporta Fanpage il delitto si è consumato in cucina, Torino Today invece ha decritto Visciglia come un uomo irascibile e litigioso. L’uomo era spesso nei guai per spaccio di droga.

Dal 1999 era costretto su una sedia a rotelle e aveva una protesi alla gamba destra che gli era stata amputata. La menomazione fisica non gli ha impedito di mettere a segno la sua vendetta nei confronti di quella moglie che lo lasciava sempre da solo e senza soldi. Ieri i due coniugi stavano litigando per lo stesso motivo e Visciglia non ci ha visto più dalla rabbia e si è scagliato contro la moglie. Le urla hanno destato molta preoccupazione tra i vicini di casa, lo stabile è un complesso di due scale dove abitano quattro famiglie in tutto. Il figlio trentenne è stato avvisato dai carabinieri e poi è andato via, sicuramente sarà ascoltato anche lui per chiarire le dinamiche della coppia. Chi conosce bene l’uxoricida lo descrive invece come un uomo che non voleva lavorare, da Pinerolo si era trasferito al sud con la famiglia al seguito, poi circa dieci anni fa la decisione di tornare al nord.

Lascia un commento

Back to Top